IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Verezzi speciale itinerario: 50 presepi realizzati nelle 4 borgate foto

Più informazioni su

Borgio Verezzi. Dopo il grande successo dell’inaugurazione di domenica scorsa, è visitabile fino al 6 gennaio prossimo il “Presepi a Verezzi –itinerario tra le quattro borgate” , l’evento organizzato dall’Associazione Vivere Verezzi, in collaborazione con la Società di Mutuo Soccorso e Verezzi.net e con il patrocinio del Comune di Borgio Verezzi.

Negli ultimi giorni si sono aggiunti altri presepi e ne sono stati allestiti oltre 50, grazie alle collaborazione ed all’entusiasmo di tutto il paese.

E’ stato realizzato un vero e proprio itinerario di presepi tra le quattro borgate: Poggio, Piazza, Roccaro e Crosa. Presso le attività commerciali verezzine, che hanno collaborato all’iniziativa, oltre a sponsorizzarla, sarà possibile trovare la mappa realizzata appositamente, per seguire l’itinerario.

L’evento vuole essere un invito a visitare le borgate di Verezzi, che fa parte dei Borghi più Belli d’Italia ed è di per sé un presepe naturale. I visitatori potranno scoprire gli angoli più suggestivi del paese ed apprezzare scorci inconsueti. L’invito di Vivere Verezzi è quindi di seguire la mappa del percorso, ma anche di curiosare tra le vie alla scoperta di questi tesori, realizzati con tanto amore e cura dagli abitanti e dai commercianti verezzini.

L’invito di Vivere Verezzi è di venire almeno due volte a visitare il percorso: durante il giorno, per scoprire scorci mai notati prima, e poi di sera, quando si accendono tutte le lucine e le candele, per rendere l’atmosfera ancora più suggestiva.

I verezzini hanno realizzato presepi sui davanzali, nei giardini, nei portoni, nelle vetrine delle attività commerciali, sulle scale ed in altri luoghi caratteristici, creando una magica atmosfera natalizia. Una famiglia ha messo a disposizione la propria cantina, aperta per l’occasione, nella borgata Crosa. I materiali utilizzati per i presepi: legno, ferro, pietra, corteccia, materiale da recupero e riciclato, zucche, pigne, noci, conchiglie, lana e tanto altro, a seconda della creatività. Alcuni presepi invece, sono stati realizzati secondo la tradizione: con statuine grandi e piccole in resina, terracotta, ceramica ed altri materiali. Sono stati messi in esposizione anche alcuni presepi di famiglia.

Per l’occasione è stata anche realizzata una mostra di presepi artistici allestita presso la sede di Vivere Verezzi con ingresso da Piazza Sant’Agostino, visitabile sabato, domenica e lunedì fino al 6 gennaio dalle 15.00 alle 18.00. La mostra ospita 8 presepi forniti dal Comune di Denice (AL) che organizza da oltre dieci anni una mostra dedicata alla natività: “La torre ed il sogno del presepe”. Tali presepi, vincitori delle precedenti edizioni, sono stati realizzati dagli artisti: Vittorio Zitti, Renza Laura Sciutto, Angelo Tovagliaro , Walter Basso, Margherita Menzio, Rosanna La Spesa, Angelo Maria Celeste e Gianni Picazzo.

La mostra di presepi artistici ospita anche alcuni presepi realizzati dagli artisti Emilio Burri (che negli anni ‘90 ha ideato e coordinato la realizzazione del “treno presepe”, mostra di presepi itineranti che ha viaggiato in Liguria, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte) e Luciana Scarone. Infine, la mostra ospita anche un’opera del GRAL, Graziosa Bertagnin ed Albano Frediani.

L’itinerario dei presepi si snoda dalla borgata Poggio, dove si trova il primo presepe del percorso, per proseguire tra le borgate Piazza, dove in tutti i caruggetti è possibile trovare qualche sorpresa e dove sono stati allestiti 25 presepi. Si prosegue poi a Roccaro, dove il percorso, partendo da via Roccaro, coinvolge via per Borgio, via Ortari, via al Castello con 18 presepi allestiti nelle case, sulle viuzze, negli antichi lavatoi, per continuare nell’ultima borgata, Crosa, dove i presepi sono 9, fino ad arrivare alla bellissima Grotta dell’Arma. Tra i presepi presenti nel percorso anche un’opera di Dino Gambetta (Cappella dell’Immacolata Concezione).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.