IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Violenza sulle donne, lo Zonta Club colora di arancione Piazza Mameli a Savona

Prevista anche la presentazione di un libro in cui i carcerati condannano la violenza di genere

Savona. Si terrà sabato 28 novembre alle ore 16, nella Sala Rossa del Comune di Savona, la presentazione del libro “Giù le mani dalle donne – voci dal carcere”, evento organizzato da Zonta Club Savona nell’ambito delle manifestazioni della “Settimana contro la violenza sulle donne” con la collaborazione del Comune di Savona.

Il libro è stato scritto con il contributo di un centinaio di carcerati degli Istituti penitenziari della Regione Piemonte  e Valle d’Aosta, edito dal Ministero di Giustizia con la collaborazione di Zonta International – Distretto Italia NorthWest e l’associazione Ovale oltre le sbarre.

Nel libro sono raccolti gli scritti di detenuti che hanno manifestato il loro fermo dissenso e preso le distanze nei confronti della violenza contro le donne; è significativo leggere come questi uomini, che hanno comunque commesso reati anche gravi, esprimano concetti molto forti nei confronti di quegli uomini che colpiscono, umiliano ed arrivano perfino ad uccidere quelle donne che dicono di amare o di avere amato. In loro essi vedono rappresentate le madri, le sorelle, le spose che hanno lasciato fuori dal carcere e che potrebbero a loro volta essere destinatarie di una ingiusta e inumana violenza, che sembra non arrestarsi mai.

Il Magistrato Dott. Gian Carlo Caselli nella sua prefazione al libro così lo definisce: “Un contributo di conoscenza e riflessione assai importante grazie alle testimonianze di molti degli uomini i cui scritti sono raccolti in questo libro. Detenuti che, grazie all’aiuto di ottimi specialisti ed educatori, sono riusciti a comprendere, elaborare e superare il loro istinto per “l’azione”. Una raccolta di scritti che, affrontando il tema della violenza contro le donne da un angolo visuale interno al carcere, offre una preziosa fotografia del livello di presa di coscienza che – forse per la prima volta – ha cominciato a maturare in soggetti la cui “testimonianza” può rivelarsi utile anche sul piano della prevenzione generale”.
 
Interverranno l’assessore Isabella Sorgini, la dottoressa Ezia Bovo, l’avvocato Fabio Cardone e la presidente dello Zonta Club di Savona Daniela Contatore.

A seguire in piazza Mameli, alle ore 18, l’iniziativa “Coloriamo di arancione il Monumento ai Caduti di tutte le guerre”, colore simbolo della lotta contro la violenza alle donne: in concomitanza dei 21 rintocchi che tutti i giorni alle ore 18 ricordano coloro che hanno dato la vita per la nostra libertà, si osserverà un minuto di silenzio in memoria di tutte le donne vittime a loro volta di una guerra senza fine. Al termine, nell’ambito dell’iniziativa “Zonta Says No” al femminicidio, verrà deposta una ghirlanda di fiori arancioni a forma di zeta a cura di Zonta Club Savona e del Presidente della Conferenza dei Sindaci del Distretto Sociale n. 7 Savonese dott.ssa Isabella Sorgini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.