Start up d'impresa, al Loano2Village il primo appuntamento con i "Custodi di Successo" - IVG.it
Esordio

Start up d’impresa, al Loano2Village il primo appuntamento con i “Custodi di Successo”

E' un'associazione nazionale che vuole stimolare la ricerca e lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali

Custodi di Successo Loano2Village

Loano. Si è svolta il 22 ottobre scorso al Loano2Village di Loano la serata inaugurale della neonata delegazione di Savona dell’associazione Custodi di Successo (Cds), associazione nazionale che si pone l’obiettivo di stimolare la ricerca e lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali, mettendo a disposizione le competenze degli associati e partecipando, ove interessante, al capitale di rischio nella creazione di nuove startup di successo.

Il primo incontro tenutosi a Loano ha riscontrato interesse e una buona adesione: il pubblico era composto da circa 40 fra imprenditori e liberi professionisti e 4 startup (3 liguri e una di Pavia). Dopo il benvenuto del Presidente della delegazione di Savona, Michele Isetta, le quattro sartup hanno esposto le loro idee.

Sono intervenuti Fime (startup pavese che intende creare una sorta di “Uber” per i Personal Trainer, offrendo un servizio dal vivo o con video-chat in tempo reale), Weplaya (portale turistico dedicato alle vacanze al mare con la più grande community di appassionati di spiaggia in Italia, con 4 milioni di persone; progetto realizzato da giovani esperti di web marketing del loanese), Wecare (startup genovese attiva nel comparto health care all’interno del più ampio settore delle tecnologie indossabili) e Smart track (sistema di localizzazione indoor in tempo reale per localizzare oggetti/persone in luoghi chiusi dove il Gos non funziona, realizzato da ragazzi genovesi).

Al termine della ricca sessione di pitching, i partecipanti hanno avuto occasione di fare networking con ospiti, startupper ed associati Cds.

Isetta ha detto: “Sono felice di vedere tanto interesse da parte del pubblico per queste idee innovative, create da giovani imprenditori; le molte domande che ci sono state dimostrano con evidenza l’interesse per queste nuove modalità di fare business”.

L’associazione Cds Savona si riunirà fra circa 3 mesi con altre start up per continuare a promuovere le idee innovative di giovani imprenditori.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.