Cordoglio

Savona, il Liceo “Chiabrera” ricorda il professor Umberto Croci

Il preside Gargano ricorda con affetto l'insegnante: "Uomo esemplare ed esempio morale"

Umberto Croci Federico Berruti Encomio

Savona. Un messaggio per esprimere “affetto e riconoscenza” per una “grande persona che ha insegnato tanti anni al liceo”. E’ quello che arriva dal Liceo Classico Chiabrera di Savona e che è dedicato al professor Umberto Croci, ex insegnante di storia e filosofia nell’istituto savonese, scomparso ieri.

“Con me personalmente aveva instaurato un rapporto speciale di reciproca stima, ma soprattutto di profonda amicizia e ai tanti meriti che ha avuto posso aggiungere che, lui come poche altre persone che ho conosciuto, sapeva infondere con il suo esempio una forza e un coraggio straordinari per difendere valori umani fondamentali. Lo ricorderemo sempre e il suo spirito forte e sincero sarà per noi un fermo punto di riferimento” ha detto il preside Alfonso Gargano.

Questo invece il messaggio di cordoglio partito dalla scuola: “Il Liceo Classico Chiabrera, nel partecipare unanime al dolore della famiglia per la scomparsa del Professor Umberto Croci, già docente di Storia e Filosofia, ne ricorda l’esemplare figura di uomo e di maestro che con l’alto esempio morale, la luminosità dell’impegno e la forza della cultura ha trasmesso a generazioni di giovani liceali l’amore e il culto della libertà e della democrazia. La comunità liceale”.

Umberto Croci, che l’8 giugno scorso aveva ricevuto dal sindaco Berruti l’Encomio della città di Savona, lascia la moglie Rina, i figli Enrica e Massimo, il genero Valentino, la nuora Elisabetta e i nipoti. Il funerale sarà celebrato domani alle 9 nella Chiesa di San Paolo, in corso Tardy & Benech. Il Santo Rosario sarà invece alle 18:30 nell’abitazione di corso Tardy & Benech 5/18.

leggi anche
Umberto Croci Federico Berruti Encomio
Premio
Savona, consegnato al professor Umberto Croci l’Encomio della Città

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.