Corsa in salita

Savona, domenica la prima edizione del “Vertical della Madonna”

Si gareggerà sulla distanza di 1500 metri per un dislivello di 200 metri

corsa trail vertical race

Savona. Nuova iniziativa del gruppo outdoor savonese OSA, con il primo “Vertical della Madonna”, corsa in salita, che domenica 15 novembre darà il via ad altre proposte invernali.

Il vertical è ormai una realtà confermata nel mondo podistico; si tratta di una gara esclusivamente in salita, che in questo caso copre una distanza di 1500 metri per un dislivello di 200 metri.

I concorrenti partiranno ogni 30 secondi. Il costo di iscrizione è di 15 euro. Saranno premiati i primi assoluti ed anche i vincitori delle sette categorie anagrafiche. La prima partenza avverrà alle ore 10 in via Scotti; arrivo al forte della Madonna degli Angeli.

L’evento viene organizzato dalla Outdoor Savona Activity, di cui fanno parte Bobo Santi, Marco Briano e Paolo Nano ed il “pirata” Davide Fraccascia, giocatore del team di football americano di Savona Pirates 1984 e preparatore atletico.

L’obiettivo di OSA, oltre a rivalutare il territorio savonese, che si presta molto bene per questo genere di sport, è di proporre una manifestazione per raccogliere fondi per la manutenzione del sentiero di accesso alla chiesetta di Madonna degli Angeli.

Davide Fraccascia, socio fondatore di OSA, afferma: “Da sempre siamo attenti ad ogni iniziativa per aiutare, in qualsiasi modo, ogni genere di associazione. Questa iniziativa, che tende soprattutto a rivalutare il territorio savonese, fa parte del trimestre invernale iniziato il 4 ottobre scorso, quando abbiamo organizzato un trail urbano sulla fortezza del Priamar ed in giro per Savona con oltre 300 iscritti. Un percorso di 9 chilometri tra salite e discese, spiaggia e vie del centro; tutti i partecipanti sono rimasti soddisfatti del bellissimo tracciato”.

“A dicembre – prosegue – organizzeremo, per la seconda volta, la corsa dei Babbi Natale, che lo scorso anno ha avuto oltre 2000 iscritti. Contiamo per quest’anno di superare la soglia dei 3.000. Siamo ben lieti di proporre ed organizzare iniziative benefico-culturali per nostra la città e le sue tradizioni. Chi non protegge la propria storia non potrà mai avere futuro”.

Il percorso è aperto anche a tutti i camminatori ed a fine gara ci sarà un buffet per tutti i partecipanti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.