Rugby: il Savona fatica ma vince ancora - IVG.it
Serie c1

Rugby: il Savona fatica ma vince ancorarisultati

Difficile trasferta a Cuneo per i biancorossi, vincenti di misura; bene anche Under 18 ed Under 14

Savona. Prosegue il momento positivo per i savonesi allenati da Paul Chiru, Andrea Chiarini e Loris Salsi, impegnati nel campionato di Serie C1.

Domenica non semplice quella dei biancorossi, che faticano a trovare il bandolo della matassa nell’unica trasferta piemontese prevista per la prima fase del campionato.

Sono i biancocelesti di casa a passare in vantaggio nei primi minuti del match, con un calcio piazzato: nononostante la buona prova degli ospiti nelle fasi statiche, il Pedona ha dalla sua un maggior ordine ed una migliore gestione delle strutture di gioco.

A metà del primo tempo, nonostante un controllo della palla a vantaggio del Savona, sono di nuovo i padroni di casa a muovere il tabellino: questa volta trovano il bersaglio grosso, e si portano quindi avanti di 8 lunghezze, con i savonesi ancora a becco asciutto.

Si scaldano gli animi ed il direttore di gara è costretto ad estrarre un paio di cartellini, proprio per evitare che il match prenda una brutta piega: ne fanno le spese la terza centro savonese e, verso la fine della prima frazione, anche quella biancoceleste. Il Savona ha finalmente l’occasione per andare a punti, ma il calcio di capitan Costantino esce di poco a lato, e si va quindi al riposo con gli ospiti in vantaggio appena oltre il break.

Al rientro in campo i savonesi accelerano immediatamente e già al primo minuto trovano la meta con Luca Bernat che, servito ottimamente, sfrutta la residua superiorità numerica andando a marcare indisturbato all’altezza della bandierina; questa volta Andrea Costantino, da posizione ben più complicata, non sbaglia e porta i suoi ad una sola lunghezza dai padroni di casa.

La partita non cambia tenore ed i savonesi continuano ad avere in mano il gioco, ma senza rendersi mai pericolosi: sono invece gli ospiti ad avere l’occasione di allungare a metà del secondo tempo con un calcio piazzato, che è ben indirizzato ma si spegne prima di raggiungere le H avversarie.

Sul finire del match sono due gli episodi che segnano il risultato: prima è Costantino a piazzare un calcio di punizione, portando finalmente il Savona in vantaggio; allo scadere è invece il Pedona ad avere l’occasione per piazzare, ma la fortuna sorride ancora ai liguri ed il calcio esce di poco a lato.

Si chiude quindi con il risultato di 8 a 10 un match complicato, che non resterà negli annali del rugby ma che ha mostrato due formazioni capaci di sfidarsi a viso aperto e di combattere per la vittoria fino all’ultimo, senza mai, però, travalicare sopra le righe.

Sugli altri campi, lo Spezia supera in casa l’Amatori Genova con il risultato di 16 a 0; il Cogoleto & Province dell’Ovest ha la meglio sullo Union Rugby Riviera con il risultato di 29 a 15, al termine di un match molto combattuto, in bilico fino a pochi minuti dal termine con i padroni di casa che fissano, grazie ad una meta tecnica, il risultato finale. Gli spezzini recuperano la penalizzazione in classifica e si rimettono quindi in corsa per le prime posizioni dietro allo Union Riviera, terzo; i genovesi, ottenendo la vittoria con il punto di bonus, riagguantano il Savona in testa alla classifica.

Domenica 15 novembre saranno proprio le due formazioni che guidano il campionato a sfidarsi sul campo della Fontanassa, per il match che segnerà anche il giro di boa della prima fase: appuntamento alle ore 14,30 sul campo savonese.

Per quanto riguarda le categorie giovanili, grande prova di carattere dell’Under 18 savonese, di scena al Fontanassa contro l’Amatori Genova: partita combattutissima e sempre in bilico che, fino a 10 minuti dalla fine, sorrideva agli azulgrana genovesi. Proprio in quel momento è uscita la determinazione dei ragazzi di Michele Tobia e Andrea Luvarà, che hanno saputo ribaltare il match portando a casa un meritato successo per 24-19. Per i savonesi mete di Invernale, Franceri, Defonchio e Trentin e due trasformazioni di Franceri

L’Under 14 di Sara Essaber e Riccardo Ermellino affrontava il quotato Recco fra le mura amiche del Fontanassa, e, nonostante la sconfitta di misura patita dalla compagine savonese, i segnali sono molto confortanti. Il 14-19 finale è scaturito grazie alle mete dell’esperto Tassinari e del promettente Franchello, oltre che alle due trasformazioni di Ravera.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.