IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nasuti: “Spiragli nella Legge di Stabilità, pronti quasi 1 mln di euro di interventi su Albissola”

Il sindaco rivela: "I soldi ci sono, se la nostra interpretazione è corretta potremo liberarli dal Patto ed usarli per tantissimi piccoli interventi in tutti i settori"

Albissola Marina è pronta a farsi bella, con tantissimi piccoli interventi su tutto il territorio per una spesa totale che potrebbe sfiorare il milione di euro. Il tutto grazie ad una possibile interpretazione di alcuni punti della Legge di Stabilità, che dovrebbero (il condizionale è d’obbligo) consentire lo sblocco di risorse attualmente vincolate dal Patto di Stabilità.

A rivelarlo è il sindaco, Gianluca Nasuti: “Ci sono alcune pieghe, nella legge di stabilità che potrebbero consentirci spazi di manovra; e se saremo attenti, faremo i passaggi giusti, pianificheremo bene le cose e saremo rapidi, potremmo liberare capitali per quasi un milione di euro”. In sostanza, fa capire il primo cittadino, dovrebbe essere possibile usare parte del denaro attualmente bloccato dal Patto di Stabilità “grazie ad un meccanismo per cui, se sei molto rapido nell’individuare gli interventi e nel cantierarli, dovresti riuscire a finanziarli”.

Anche per questa ragione si tratterebbe soprattutto di interventi piccoli: ma la cifra è importante, e quindi potrebbe essere usata per moltissimi lavori, dando vita ad un vero e proprio “restyling” della cittadina, non solo nei lavori pubblici ma anche in campo culturale o sociale. Il progetto infatti riguarda trasversalmente tutti gli uffici: i soldi già ci sono, nelle casse comunali, e se il “piano” di Nasuti e degli uffici andasse in porto, sarebbe così possibile dare una risposta a tante piccole esigenze.

I dubbi in ogni caso non mancano: “Tutto dipende – spiega il sindaco – dall’interpretazione che noi diamo ad alcune norme. Si tratta di capire se è corretta, avremo certezze in questo senso solo a fine mese. E’ presto quindi per cantare vittoria, già in passato siamo stati ‘delusi’. Però ci proveremo, perché nelle pieghe della legge ci sono effettivamente possibilità interessanti, ed in questo ci aiuterà sia essere stati virtuosi in questi anni sia il buon lavoro di pianificazione svolto. Noi stiamo lavorando, con uno sforzo amministrativo e contabile importante, per cogliere l’eventuale opportunità: se sarà confermata, saremo pronti“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.