IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Minzolini condannato, rischia la decadenza da senatore: potrebbe sostituirlo Cassinelli foto

Roma. La Cassazione ha confermato la condanna a due anni e mezzo per peculato continuato ad Augusto Minzolini, rigettando il ricorso del giornalista e parlamentare. Secondo l’accusa l’ex direttore del TG1 avrebbe utilizzato in maniera impropria la carta che gli era stata fornita dall’azienda per le spese di rappresentanza, consegnando le ricevute, ma senza giustificare il motivo delle spese per i pasti, per un importo di circa 65 mila euro.

Ma l’effetto più importante di una sentenza che – come la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici – al momento è sospesa, è quello dato dalla legge Severino. In caso di condanna definitiva per reati contro la pubblica amministrazione con una pena superiore a 2 anni, infatti, è prevista la decadenza dalla carica pubblica, in questo caso da quella di senatore.

Se questo accadesse, Minzolini, che era capolista del Pdl in Liguria, eletto senatore nel collegio di Genova, potrebbe essere sostituito dal primo dei non eletti liguri. Con le liste bloccate, infatti, quel posto spetterebbe al secondo in lista, ossia Roberto Cassinelli.

Minzolini era stato assolto dal tribunale di Roma in primo grado il 14 febbraio 2013 con la motivazione che non avesse consapevolezza di stare spendendo impropriamente denaro pubblico in quanto la stessa Rai gli aveva messo a disposizione la carta di credito che credeva una compensazione per l’esclusiva inserita nel contratto con la Rai.

Era stato poi condannato dalla Corte d’Appello di Roma il 27 ottobre 2014. Da qui il ricorso in Cassazione presentato dal difensore dell’ex direttore, l’avvocato Franco Coppi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alvaro felici

    Quindi pronto ad essere decollato!
    ALLACCIA LE CINTURE MINZOLI’!!!

    Arvaro
    (IlDecollatore)