IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il monito di Davide Ermini: “Nel Pd basta divisioni, ora più unità e cooperazione”

All’assemblea regionale anche il ministro della Giustizia Andrea Orlando e il ministro della Difesa Roberta Pinotti.

Liguria. “Spero che fra di noi si smetta di parlarsi sui giornali, non possiamo continuare a fare in modo che appaia sempre il Pd diviso. I nostri elettori non sono andati a votare perché ci hanno visto troppo divisi, è ora di finirla”.

E’ l’invito che il commissario del Pd ligure David Ermini ha fatto nella sua relazione introduttiva ai membri dell’assemblea regionale, che si riunisce per la prima volta dopo il commissariamento. Ermini ha chiarito, anche in riferimento ai prossimi appuntamenti elettorali che “è importante continuare il percorso di coalizione che abbiamo già condotto”.

Sull’amministrazione Doria, Ermini ha ribadito la necessità di sostenere il lavoro della giunta: “Doria ci dirà poi se vorrà ricandidarsi oppure no, ma la nostra casa rimane il centro sinistra”. Stessa situazione rispetto a Savona dove “l’amministrazione Berruti ha lavorato bene. Se ci sarà un solo candidato andremo con quello, sennò faremo le primarie ma chiedo a tutte le forze di coalizione che hanno sostenuto Berruti di lavorare insieme per il governo futuro della città”.

Il commissario Ermini ha parlato del M5S: “Rodotà e Flores D’Arcais dicono che la sinistra è finita e bisogna guardare al M5S. Questo dimostra che chi lascia il Pd non porta voti alla sinistra perché è evidente che il M5S pensa anche nel bacino della destra”. All’assemblea regionale, che si svolge all’auditorio Eugenio Montale del teatro Carlo Felice sta partecipando circa la metà dei 250 aventi diritto Tra i presenti ci sono il ministro della Giustizia Andrea Orlando e il ministro della Difesa Roberta Pinotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.