IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Savona gli stati generali dell’Unione Albergatori col Touring Club: “Riviera ancora protagonista”

Per il Tci l'ondata di paura dopo i fatti di Parigi è destinata a riassorbirsi in breve tempo

Savona. Analizzare lo scenario attuale e programmare il futuro. E’ stato convocato per questi due motivi fondamentali il consiglio generale dell’Unione Provinciale Albergatori savonese, l’organismo che riunisce i rappresentanti delle 12 associazioni territoriali che costituiscono l’Upa della provincia di Savona. L’assemblea si è tenuta questo pomeriggio e ha visto la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Camera di Commercio di Savona Luciano Pasquale e del direttore del Centro Studi del Touring Club Italiano, Massimiliano Vavassori.

berlangieri angelo

L’incontro di oggi, come detto, aveva due obiettivi: “Da un lato – spiega il presidente di Upa Angelo Berlangieri – fare il punto su quello che è lo scenario delle strategie di posizionamento turistico a livello nazionale e a livello regionale e provinciale con il direttore del centro studi del Touring Club Italiano, che il principale esponente in materia del nostro Stato (il Tci è controllato dal ministero del turismo e rappresenta la maggior autorità in materia dal punto di vista tecnico-scientifico del nostro paese). Dall’altro lato approvare quella che è la programmazione di mandato per il 2015-2017 delle azioni e delle funzioni che l’Upa metterà in campo in questo biennio per cercare di migliorare le performance aziendali e il posizionamento delle imprese e della destinazione nel mercato dell’offerta turistica”.

Ma non solo: il consiglio, infatti è anche “un momento di confronto e di incontro tra le aziende dopo la chiusura della stagione (e dopo la fine delle ‘vacanze degli operatori) e a ridosso della ripresa dell’attività per l’inverno”.

Una ripresa che, nonostante gli ultimi drammatici avvenimenti registrati a livello internazionale, secondo il direttore del Tci potrebbe avere esiti più rosei del previsto: “Nonostante i recenti eventi che hanno attirato l’attenzione di tutti i media e hanno emotivamente condizionato le scelte di viaggio gli scenari sono positivi – spiega Massimiliano Vavassori – Il turismo internazionale ormai ha superato il miliardo di viaggiatori in transito da un paese all’altro. E’ un fenomeno consolidato. Eventi di questi tipo sono destinati ad essere riassorbiti nel breve tempo proprio perché il comportamento di viaggio delle persone è diventato un’abitudine, un modo di vivere”.

In questo frangente, la provincia di Savona può nuovamente avere un ruolo da protagonista: “La riviera savonese ha tradizionalmente un’economia legata al turismo ed è uno sbocco importante per i mercati nazionali come il nord-ovest – osserva ancora Vavassori – Davanti a sé ha delle sfide, così come le hanno tutti quelli che si occupano di turismo. Il modo di viaggiare è cambiato, il modo di dormire è cambiato, il modo di vivere l’esperienza vacanza è cambiato. Quindi se la Riviera Ligure riuscirà a consolidare questi nuovi rapporti instauratisi tra pubblico e privato e tra operatori di filiere diverse da quelle turistiche (che sono in grado soprattutto di far vivere eventi ed esperienze alle persone che si muovono), sicuramente ci sono tutti i contesti positivi (ambientali e politici) per sviluppare ancora tanti anni di benessere per quanto riguarda questo tipo di economia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.