Parcella d'oro per il Grand Hotel, nervi tesi in consiglio ad Alassio - IVG.it
Punto caldo

Parcella d’oro per il Grand Hotel, nervi tesi in consiglio ad Alassio

Il parlamentino ha dovuto approvare un debito fuori bilancio

Grand Hotel di Alassio

Alassio. Uno dei punti caldi discusso in consiglio comunale ad Alassio, dopo essere stato rinviato dalla volta scorsa, é una parcella salata da 114 mila euro per la ristrutturazione del Grand Hotel. L’argomento era stato “congelato” e rimandato a questo consiglio dopo le verifiche del caso chieste dalla maggioranza guidata da Enzo Canepa.

E anche oggi non sono mancate le scintille sul riconoscimento dei debiti fuori bilancio a favore di Dotti e Stalla associati, per l’incarico di alta sorveglianza Grand Hotel, Centro Talassoterapico e parcheggio interrato in Piazza Partigiani.

Ma qualcuno storce il naso di fronte al fatto che si paghi una cifra così consistente a chi doveva vigilare su un cantiere che ha prodotto anche una lunga querelle giudiziaria ed un contenzioso sui costi con Fincos che potrebbe far salire i costi di 3 o 4 volte rispetto ai preventivi iniziali. Il consigliere Piera Olivieri ha proposto di pagare solo una parte della parcella anche per attendere l’esito delle vie giudiziarie. La pratica é poi passata con i voti favorevoli della maggioranza, ma la minoranza é uscita dall’aula.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.