Loano, cane chiuso in un recinto tra sporcizia e rifiuti: denunciata una donna - IVG.it
Maltrattamento animali

Loano, cane chiuso in un recinto tra sporcizia e rifiuti: denunciata una donna

cane maltrattato

Loano. Per tutta l’estate un cane sarebbe stato custodito in un recinto di via Amico a Loano, tra sporcizia e rifiuti di ogni genere, senza alcun riparo e con cibo ed acqua fornitigli saltuariamente, al punto che i vicini, impietositi, gli avrebbero gettato crocchette e passato, sotto la rete, piattini d’acqua: la denuncia di un nuovo presunto caso di maltrattamenti di animali arriva dall’Enpa savonese.

“Stanchi di questa situazione – afferma l’Enpa – i vicini hanno quindi segnalato il caso alle guardie zoofile della Protezione Animali savonese che, accertata la veridicità dei fatti, hanno denunciato la proprietaria alla Procura della Repubblica di Savona per maltrattamento di animali”. V.S., 45enne, rischia ora l’arresto fino ad un anno o l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro: “La donna ha ora portato via la bestiola dal recinto – aggiungono gli animalisti – e gli agenti zoofili vigileranno sulle sue condizioni nella nuova sistemazione”.

“Da molti anni l’Enpa propone ai comuni savonesi l’emanazione di un regolamento organico sulla tutela degli animali in cui, tra l’altro, sono contenute indicazioni precise su come custodire correttamente i cani in recinti ed aree aperte; solo cinque l’hanno finora approvato ma tra essi non c’è Loano” afferma l’associazione savonese.

Sia la proprietaria del cane che NoiAnimali Savona Onlus sono intervenute per smentire la vicenda, sia i maltrattamenti che la denuncia: di seguito i link agli articoli.

leggi anche
  • Replica
    Presunti maltrattamenti ad un cane a Loano, la proprietaria: “Sta bene, viene nutrito e curato come si deve”
    cane maltrattato
  • In difesa
    Presunti maltrattamenti ad un cane a Loano, NoiAnimali: “Solo malignità di due vicine”
    cane maltrattato

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.