Il punto

Celle Ligure, il sindaco Zunino: “Nel nostro Comune non ci sono assenteisti”

"In Municipio tanti i dipendenti che producono, in positivo, servizi per i cittadini"

renato zunino

Celle Ligure. A Sanremo sono stati arrestati 43 dipendenti che timbravano il cartellino per poi uscire dal Comune e svolgere altre attività. I “furbetti” sono stati scoperti e arrestati dalla guardia di finanza. Una notizia che ha suscitato scalpore. L’attività di controllo è destinata ora ad estendersi a macchia d’olio. Ma ci sono già diversi sindaci come ad esempio quello di Celle Ligure che mettono le mai avanti.

“Intervengo in relazione a quello che è successo a Sanremo a riguardo dei tenti dipendenti comunali che secondo le indagini timbravano i cartellini e poi facevano i loro comodi, credo che almeno per i 35 messi ai domiciliari e quelli ad obbligo di firma debbano essere licenziati. Detto questo intervengo perchè ho letto in diversi commenti una tendenza a generalizzare come se tutti i pubblici dipendenti si comportassero come a Sanremo. Posso assicurare che non è vero – sottolinea il sindaco Renato Zunino – Per esempio a Celle tutti i dipendenti timbrano e sono sicuramente in servizio. Non solo se escono dal Comune per un caffè timbrano l’uscita e anche al loro rientro. Tutto questo lo si evince dai tabulati. Pertanto sono, come credo, tanti i dipendenti che producono, in positivo, servizi per i cittadini e credetemi sono i primi ad essere arrabbiati per questi atteggiamenti dei propri colleghi”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.