Acquarone a caccia di un altro record
Atletica master

Acquarone a caccia di un altro record alla “Dieci di Vado”

Luciano Acquarone

Vado Ligure. Luciano Acquarone ha appena compiuto 85 anni e già pensa a nuove prestazioni sensazionali; domenica scorsa, a Mondovì, ha fatto crollare il record mondiale sui 5 km in pista categoria Seniores 85, chiudendo la gara in 24’51″33.

Detentore di moltissimi record italiani ed internazionali, Acquarone cercherà di conquistare alla Dieci di Vado il primato mondiale anche sui 10 km di categoria aggiungendo così un importante segnale alla sua lunghissima carriera.

L’attività Master, infatti, deve moltissimo a questo atleta nato a Imperia; fu lui, con una richiesta di tesseramento “over 35” nei lontani anni ’60, a smuovere per primo le acque della Fidal, fino a quel momento molto restia per l’attività di chi aveva superato una certa soglia di età. Il dibattito dell’epoca coinvolse anche Primo Nebio, successivamente presidente della Iaaf, la federazione internazionale di atletica leggera, e segnò una svolta decisiva nell’attività agonistica per chi non è più giovanissimo.

Negli ultimi trent’anni Acquarone ha fatto registrare tempi preziosi per tutta l’atletica leggera mondiale, scalando i principali trofei delle categorie master.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.