Futuro

Spotorno, Marinelli a Magnone: “Pd e Ncd lavorano per fare cadere l’amministrazione”

Il consigliere al commercio risponde alle affermazioni del capogruppo di minoranza di "Vivere Spotorno"

Spotorno comune

Spotorno. “Le colpe pertanto non sono di chi è rimasto ma di chi se ne andrà pensando già da due anni alle prossime elezioni”. Non si placa la procella politica che sta investendo l’amministrazione comunale di Spotorno a seguito della decisione del Pd di ritirare l’appoggio alla maggioranza guidata dal sindaco Gian Paolo Calvi.

Ora a intervenire è il consigliere delegato al commercio Antonio Marinelli, che risponde alle affermazioni del capogruppo di minoranza di “Vivere Spotorno” Valter Magnone: “Ho letto le dichiarazioni di Magnone, che confermano le voci che da tempo corrono in paese: un accordo già fatto suo gruppo con parte del Pd spotornese; che ha ispirato la formazione del gruppo consiliare Spotorno 2.0”.

“Gli elettori nel 2011 hanno votato una lista civica ispirata al centro sinistra ma che al suo interno aveva indipendenti, non iscritti a nessun partito. Dopo la formalizzazione del gruppo consiliare Spotorno 2.0, gli elettori e i consiglieri si sono ritrovati un partito il Pd, in maniera ben definita, all’interno del consiglio e della giunta comunale”.

Prosegue Marinelli: “Le dichiarazioni di Magnone (di Ncd), volte a giudicare i buoni ed i cattivi di questa ormai ex maggioranza, vanno a senso unico. Ritengo che la fedeltà verso un progetto e verso gli elettori che lo hanno votato sia un bene troppo prezioso al quale un pubblico amministratore dovrebbe sempre fare riferimento”.

“Le colpe pertanto non sono di chi è rimasto ma di chi se ne andrà pensando già da due anni alle prossime elezioni. Mi risultano politicamente inconcompresibili le dichiarazioni di Magnone, il quale si erge ad avvocato difensore del Pd, motivando le azioni di un partito che prima ha sostenuto il sindaco e oggi vuole scappare dalla maggioranza. Pare evidente che, come si dice in paese, parte del Pd spotornense e Ncd lavorino da tempo per fare cadere l’amministrazione Calvi e preparare la loro lista.

leggi anche
Spotorno comune
Affondo
“Vivere Spotorno” spara contro Calvi: “Un sindaco contro gli interessi della cittadina”
comune spotorno
Addio
Spotorno, il Pd silura Calvi: “Gestione approssimativa e nessun dialogo”
Gian Paolo Calvi, Spotorno
Scontro totale
Terremoto politico a Spotorno, il Pd ritira l’appoggio al sindaco. Calvi: “Atto di prepotenza”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.