Serie A1, la Rari Nantes Savona paga il difficile debutto: battuta 12 a 10 - IVG.it
Pallanuoto

Serie A1, la Rari Nantes Savona paga il difficile debutto: battuta 12 a 10risultati

Privi di Alesiani i biancorossi si arrendono alla quotata Sport Management

Carisa Savona - Canottieri Napoli

Savona. Un’avversaria di alto rango, destinata ad un campionato di vertice, tra le prime quattro della Serie A1. Un’assenza pesantissima, quella di Alesiani, squalificato per un’espulsione rimediata in chiusura degli scorsi playoff.

Il debutto stagionale in campionato, per la Rari Nantes Savona, appariva tutt’altro che agevole. I biancorossi ne sono usciti sconfitti, ma senza sfigurare. Nella piscina di Busto Arsizio, gremita da circa quattrocento spettatori, la Sport Management si è imposta per 12 a 10.

Il Savona inizia bene, andando a segno dopo 1’10” con Sadovyy. Immediata la replica di Bini. A 4’41” Petkovic porta in vantaggio i padroni di casa. Ad un minuto dal termine della prima frazione la Rari Nantes commette un’ingenuità: si fa trovare in acqua con otto uomini e Giunta ne paga le conseguenze, espulso. Passano 26″ e Petkovic realizza il 3 a 1.

In avvio di seconda frazione, dopo 52″, Pesenti accorcia le distanze. Ma nel giro di due minuti e mezzo la Sport Management sferra l’allungo: vanno a bersaglio Petkovic (3’19”) e due volte Mirarchi (5’03” e 5’41”). A 1’23” dalla metà gara Pesenti realizza la doppietta personale, siglando il 6-3.

Nel terzo tempo Di Fulvio segna il settimo gol dei locali. I biancorossi non demordono e reagiscono, trovando la via del gol con Colombo e Cesini. A 4’21” Bini porta lo score sull’8 a 5; trascorrono 25″ e Milakovic sigla la sua prima rete con i colori del Savona.

L’ultima frazione, quindi, inizia con i veronesi avanti di 2 reti. I savonesi provano a dare tutto e dopo 67 secondi Colombo colpisce: -1. Passa un minuto esatto e Di Fulvio ristabilisce le distanze. Queste due, insieme alla prima di Mirarchi nella seconda frazione, saranno le tre sole reti realizzate in superiorità numerica nell’intero incontro.

Continua un acceso botta e risposta, con reti a raffica a uomini pari: segnano Petkovic, Sadovyy, Razzi e Milakovic, tutti nel giro di 1 minuto e 8 secondi. Bpm Sport Management, quindi, sempre in vantaggio di 2 gol; diventano 3 a 1’54” dalla sirema, quando Razzi scrive la parola fine sull’incontro. C’è ancora tempo per il terzo gol di Sadovyy, top scorer tra i liguri.

“Anche se la sconfitta poteva essere preventivata – afferma l’allenatore Alberto Angelini – è, però, maturata a seguito di grosse ingenuità commesse nel corso di due tempi. Non si possono lasciare certi vantaggi e, quindi, ora abbiamo molto da lavorare perché il cammino sarà certamente difficile“.

Mercoledì 7 ottobre la Rari Nantes Savona debutterà nella piscina di casa, ospitando la Canottieri Napoli, oggi vittoriosa a fatica sulla Florentia. La truppa guidata da Angelini avrà l’opportunità di cercare il riscatto contro una rivale più alla sua portata.

Il tabellino:
Bpm Sport Management – Rari Nantes Savona 12-10
(Parziali: 3-1, 3-2, 2-3, 4-4)
Bpm Sport Management: Oliva, A. Di Fulvio 2, Brambilla Di Civesio, Coppoli, Vergano, Petkovic 4, Busilacchi, E. Di Somma, Mirarchi 2, Bini 2, Razzi 2, Deserti, Zimonjic. All. Baldineti.
Rari Nantes Savona: Antona, Giunta, Pesenti 2, Colombo 2, L. Bianco, Cesini 1, Mistrangelo, Milakovic 2, G. Bianco, Agostini, Grosso, Sadovyy 3, Missiroli. All. Angelini.
Arbitri: Calabrò e Caputi. Delegato Fin: Zerbini.
Note. Espulsi nel primo tempo per irregolarità (ottavo uomo in acqua) Giunta e nel quarto tempo per proteste Razzi. Uscito per limite di falli nel quarto tempo L. Bianco. Superiorità numeriche: Sport Management 2 su 10, Savona 1 su 10.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.