IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Il punto di vista del Comitato Savonese de L’Altra Liguria sul caso di Onzo

“Ogni parrocchia, ogni comunità religiosa, ogni monastero, ogni santuario d’Europa ospiti una famiglia di profughi, incominciando dalla mia diocesi di Roma”.

Questo è l’appello lanciato da Papa Bergoglio in prossimità del Giubileo della Misericordia. Don Angelo Chizzolini parroco “ragazzotto” di Onzo troppo “preso” dalle letture del “vangelo verde secondo Salvini” non ha recepito l’invito del suo “datore di lavoro” a comportarsi se non da “comunista” almeno da cristiano, visto il ruolo che ricopre.

Ha così dato fiato con dichiarazioni sconcertanti al suo intimo sentire che puzza di qualunquismo perbenista e razzista.

Alle numerose prese di posizione contro tali esternazioni e su tirata d’orecchie del vescovo, il parroco si è affrettato a rilasciare una smentita, apparsa su IVG, ancora più sconcertante.

Infatti nell’intervista egli sottolinea che “come cittadino se avessi una casa di proprietà non la darei a degli extracomunitari, ma semmai a degli italiani,… ”

Si sottolinea nel ragionamento “la proprietà” bene assoluto tanto da essere contrastato al valore umano. Così come “la precedenza” che il don ritiene determinante nell’atto del donare.

Non quindi un gesto di carità cristiana senza se e senza ma, ma subordinato ad una scala di valori determinata, badate bene, dal certificato di residenza. Con lo stesso ragionamento perché non aprire una gara tra italiani bisognosi quelli di Onzo prima di quelli di Vendone o di Arnasco? Non pago, a sostegno del suo buon cuore, ci illustra quanto sia già “congestionata” la sua canonica: alcuni locali addirittura occupati per il catechismo e le prove di canto, altri per le manifestazioni della Pro Loco ed altri ancora per la Protezione Civile.

Che peccato, non c’è spazio neppure per una mangiatoia!

Un vero don missionario nelle Americhe latine dice: “Se do un pezzo di pane ad un povero mi dicono che sono un santo, se mi chiedo perché ne ha bisogno mi dicono che sono comunista”.

Ecco, quando distoglie lo sguardo da “vangelo verde secondo Salvini” si ponga qualche domanda in più, grazie.

Comitato Savonese de L’Altra Liguria

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.