Bitume a Savona, Toti tratta con la società: accordo difficilissimo - IVG.it
Scelte

Bitume a Savona, Toti tratta con la società: accordo difficilissimo video

Il dialogo tra Regione e azienda può risolversi o con lo scontro o con la ricerca di un accordo

Regione. Questa mattina il consiglio regionale ha ratificato all’unanimità la decisione della 4^ commissione regionale su territorio e ambiente, che ieri ha dato mandato al presidente Giovanni Toti per trattare con la società Bit, la società savonese che vorrebbe realizzare il deposito di bitume nell’area del porto di Savona, al fine di individuare una soluzione definitiva al “caso” che da mesi sta tenendo banco nella città della Torretta.

E’ stato Andrea Costa (Gruppo misto-Ncd Area Popolare), presidente della Commissione Ambiente-Territorio a chiedere ed ottenere che la risoluzione, approvata ieri, venisse inserita nell’ordine del giorno della seduta odierna.

La trattativa, però, si preannuncia durissima. L’iter burocratico propedeutico al rilascio delle autorizzazioni per la realizzazione del progetto, infatti, è ormai completo e ciò mette il bastone dalla parte del manico nelle mani della società.

Il dialogo tra Regione e azienda, quindi, può risolversi o con lo scontro o con la ricerca di un accordo. In questo senso, il governatore ligure potrebbe chiedere alla società di spostare l’intero complesso in un altro sito portuale (tra le possibilità più concrete ci sarebbe Voltri). Ciò, tuttavia, farebbe ripartire dall’inizio l’iter progettuale e autorizzativo e porterebbe ad un ritardo nell’attuazione dell’intervento di circa quattro o cinque anni, ma d’altra parte accontenterebbe il territorio savonese e quanti sono da sempre contrari al progetto (ma a questo punto si potrebbe aprire il fronte di protesta dei cittadini genovesi).

La seconda ipotesi vedrebbe l’azienda confermare la realizzazione dell’impianto a Savona, come da suo diritto acquisito e forte delle autorizzazioni rilasciate. Al limite, al fine di diluire le polemiche, la Bit potrebbe chiedere il rilascio della Via. Tale procedimento ha una durata di tre mesi. Ottenuta questa autorizzazione, la realizzazione del progetto non dovrebbe avere grossi intoppi fermo restando gli eventuali adeguamenti alle prescrizioni indicate dagli organi incaricati di redigere la Valutazione.

In ogni caso, gli ostacoli per la Regione non sono pochi, come detto. Toccherà al presidente Toti trovare un compromesso in grado di mettere d’accordo la società e le istanze arrivate dal territorio savonese, contrario alla costruzione del deposito.

Dal punto di vista politico, l’assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone sottolinea come la scelta di andare a trattare direttamente con la società sia una “discontinuità rispetto al passato”: “Il percorso che è stato ereditato dalla giunta precedente oggi si riapre a fronte del fatto che il presidente Giovanni Toti ha avviato una trattativa con la società che dovrebbe fare l’intervento per capire se ci sono alternative a quel sito di localizzazione”.

“Credo che sia una discontinuità importante che ci intestiamo in un percorso che avrà sicuramente delle criticità. Anche perché si tratta di una trattativa che si inserisce in un iter quasi chiuso. Nel frattempo abbiamo sottolineato il fatto che qualora ci fossero alternative al sito savonese occorrerà comunque portare a termine tutti i passaggi di caratterizzazione preventiva ambientale per il sito in cui eventualmente verrà installato il nuovo impianto per il bitume. Inoltre, abbiamo ribadito il fatto che non daremo intesa con il ministero per lo sviluppo economico per la realizzazione dell’impianto qualora ci venisse chiesta. Credo che questo sia un buon punto di partenza nella speranza che la vicenda si concluda nel migliore dei modi”.

“Questi impianti sono sicuramente molto criticati – ha osservato ancora Giampedrone – Dopodiché ci sono delle leggi e dei percorsi precisi. Oggi questo percorso darebbe molte carte, molte chance a chi deve ha intenzione di realizzare l’intervento. Il percorso che ci stiamo intestando noi è sicuramente difficile ma è altrettanto vero che la situazione va affrontata con questo passo. Poi valuteremo nel futuro con tutte le verifiche ambientali necessarie qualora si dovesse cambiare sito“.

Toti ha avuto mandato a trattare dalla commissione regionale tenutasi ieri e tale intenzione è stata ratificata anche dal consiglio regionale svoltosi oggi: “La trattativa è a 360 gradi. Mi fa piacere che il consiglio questa mattina abbia recepito la richiesta presentata ieri in commissione e cioè quella di lasciare al presidente il più ampio mandato a trattare. Queste trattative sono delicate quindi è giusto che ci sia il più ampio mandato in questo senso”, conclude Giampedrone.

leggi anche
  • Posizione unitaria
    Bitume a Savona, il “verdetto” della commissione regionale: “Sito non idoneo”
    bitume savona
  • Parere
    Bitume, secondo Arecco “l’ultima parola spetterà ai savonesi elettori”
  • La reazione
    Sondaggio sul bitume, Savona Porto Elettrico replica: “I cittadini sanno, ecco quali sono i rischi”
    deposito bitume
  • Sconcertante
    A Savona è guerra sul bitume, ma la gente comune cosa sa?
    bitume
  • Altolà!
    Bitume, il Pd savonese “chiama” Renzi: “Il Governo stoppi il progetto”
    bitume savona
  • Sotto accusa
    Deposito di bitume a Savona: la Procura apre un’inchiesta
    bitume savona
  • Day after
    Bitume a Savona, Piana (Lega Nord): “Progetto discutibile, retromarcia non esclusa”
    Consiglio comunale aperto a Savona
  • Tutto esaurito
    Savona, consiglio comunale sul deposito di bitume: il resoconto
    Consiglio comunale aperto a Savona
  • Pensarci prima no?
    Bitume, vertice in Regione: il Comune conferma il cambio di rotta ma è troppo tardi
    bitume savona
  • Questione bitume
    Bitume, il presidente Miazza: “Certi del nostro operato e c’è la volontà di partire”
    bitume savona
  • Verso un tavolo
    Deposito bitume, la Regione ripassa la patata bollente all’Autorità Portuale e al sindaco
    bitume savona
  • Questione bitume
    Deposito bitume, iter concluso: pressing del Governo per l’accordo Stato-Regione
    bitume savona
  • Il caso bitume
    Il caso bitume a Savona arriva in Parlamento: interrogazione del M5S
    bitume savona
  • Interpellanza del m5s
    Savona, Consiglio comunale “caldo” sul tema bitume: sarà chiesta la VIA alla Regione
    protesta bitume consiglio
  • Garanzie o niente
    Bitume a Savona, il Pd: “Senza VIA è progetto incompatibile con la nostra visione”
    bitume savona
  • Si può agire
    Bitume a Savona, il fronte del “no” replica all’azienda: “Criticità irrisolte, fermare il progetto”
    bitume savona
  • Replica
    Deposito di bitume, Regione: “Iter concluso, garantiremo rispetto di norme e tutela ambiente”
    bitume savona
  • La battaglia continua
    Bitume a Savona, i Verdi contro l’azienda: “La lotta contro questo scempio sarà più serrata che mai”
    bitume savona
  • Chiarezza
    Bitume a Savona, l’azienda chiarisce: “Tanta confusione, non è catrame e non è pericoloso”
    bitume savona
  • Stop al bitume
    Bitume a Savona, il vice sindaco Di Tullio: “Felice di stoppare il progetto, aspettiamo la Regione”
    bitume savona
  • La replica
    Bitume a Savona, Costantino: “Mai parlato di bitume solido”. E promette: “Fermeremo l’opera”
    deposito bitume
  • Il retroscena
    Bitume a Savona, la rivelazione-shock: “Il Comune non aveva capito…”
    deposito bitume
  • La reazione
    Bitume a Savona, il sindaco scrive al Ministero: “Temiamo danni ambientali e al turismo”
    bitume savona
  • Lente
    Bitume a Savona, la magistratura acquisisce documenti e autorizzazioni
    bitume savona
  • Il parere
    Deposito di bitume, Berruti: “Dà valore aggiunto minimo al porto: impatto deve essere piccolo”
    bitume savona

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.