Atletica Arcobaleno in gran spolvero ai campionati di società - IVG.it
A villa gentile

Atletica Arcobaleno in gran spolvero ai campionati di società

Quarto posto per il team femminile, settimi i maschi

Savona. Le regine dell’Arcobaleno in grande spolvero alla finale interregionale dei campionati di società di Serie B, svoltasi domenica 27 settembre a Genova, presso Villa Gentile.

Il risultato finale lascia anche un po’ di amaro in amaro in bocca al team savonese. tre formazioni appaiate in seconda posizione a 52 e, per il calcolo del minor numero di gare e/o piazzamenti, proprio l’Arcobaleno trova il quarto posto, buono per l’ipotetica medaglia di cartone o di legno (a seconda delle culture). Comunque confermato il terzo posto in regione, alle spalle di Cus Genova e Spectec Cassa di Risparmio di La Spezia.

Questi i migliori piazzamenti tra le girls. Vittoria per Enrica Belloni nel salto in alto (1,63 la sua misura), con la junior Alice Gaiaudi molto concentrata ed in grado di cogliere un importante terzo posto saltando 1,59.

Gara al cardiopalmo negli 80 metri, con Gaia Tarsi che imposta con coraggio una gara d’attacco, inseguita dall’azzurra Chiara Ferdani (in forza alla Spectec La Spezia) e dalla compagna di team (e di staffetta) Stefania Biscuola. Nella volata finale Ferdani vince ed a dividere le due leaders Arcobaleno solo 3 centesimi: 2’13″02 per Stefania, seconda, e 2’13″05 per Gaia, terza.

Grande prova della giovane marciatrice Arianna Bellastro. Nonostante il caldo gestisce la gara con autorità e chiudendo in 28’26″76 la sua prova sui 5 chilometri porta a casa un argento prezioso.

Medaglia di bronzo per Giulia Gerola nel peso. Nonostante qualche acciacco fisico Giulia lancia a 9,78 e sfiora l’argento.

Segnaliamo inoltre la bella prova di Veronica Mordeglia sui 5.000 (chiusi in quinta posizione con il nuovo record provinciale Allieve) ed il settimo posto dell’esperta e combattiva Luana Gavioli nel martello.

Quarta una entusiasmante staffetta 4×400 con Isabella Chiarappa, Gaia Tarsi, Giulia Mormino e Stefania Biscuola (3’59″77 il crono finale). Va a punti Vittoria Giusto nel salto triplo, con una miglior misura di 10,45.

Sicuramente molto positivo anche il settimo posto di una incompleta squadra maschile, che risale dal decimo posto teorico grazie ad alcune buone prestazioni individuali ed a tanta grinta.

Ottimo secondo posto nell’asta di un volitivo Giovanni Roetto (4,30 la sua misura), con il suo delfino Dario Rebagliati settimo con 3,80 metri. Terzi posti per lo sprinter Adama Dosso sui 100 corsi in 11″03 nonostante un leggero vento contrario, per Francesco Rebagliati, affaticato ma sempre pronto a mettersi in gioco e in grado di chiudere i 400 ostacoli in un comunque apprezzabile (ed apprezzato) 56″07, e per la staffetta 4×400, composta da Francesco Rebagliati, Fabio Boicelli, Giacomo Giardina e Adama Dosso, per un crono conclusivo di 3’26″69.

In una gara dal buon tasso tecnico coglie il quarto posto nel giavellotto (a solo un centimetro dal terzo) un esplosivo Denis Canepa che, confermando i grandi progressi di questa ultima parte di stagione, scaglia l’attrezzo a 56,74, nuovo record assoluto provinciale migliorato di due centimetri dopo ventitré anni, con una serie importante (anche un 56,09 e un 55,00), che lo colloca al settimo posto nella top ten all time regionale.

Positivi contributi (utili per il punteggio finale) anche da un dolorante Michele Marchiori, settimo nel lungo (6,50), e dalla staffetta veloce, ottava (44″89 con Damiano Porcu, Fabio Boicelli, Giacomo Barlocco, Davide Gonella).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.