Schianto mortale sul Cadibona, muore Raffaele Romagnoli aveva 52 anni - IVG.it
Tragedia

Schianto mortale sul Cadibona, muore Raffaele Romagnoli aveva 52 anni

Quarto incidente mortale sulle strade savonesi in meno di un mese a perdere la vita un dipendente di Autosped di Vado Ligure

Personaggi 13

Altare. Terribile schianto pochi minuti dopo le 21.15 questa sera sulla provinciale del Cadibona, proprio all’altezza della Churrascaria, poco prima dello svincolo di Altare.

In sella ad una Ducati c’era Raffaele Romagnoli, 52enne residente in via De Amicis a Savona dove viveva con la moglie e la figlia, probabilmente a causa della velocità ha perso il controllo della sua due ruote e si è andato a schiantare contro il muraglione che corre lungo la carreggiata.

Gli automobilisti che viaggiavano a breve distanza hanno raccontato di aver sentito un boato e quindi di aver visto pezzi di moto sparsi sull’asfalto e il corpo esanime del motociclista poco più in là.

Messaggi di cordoglio sono arrivati ai familiari e lasciati anche sui social network. Lele Romagnoli lavorava nella ditta di trasporti “Autosped” di Vado Ligure ed era una persona molto stimata e amata. La passione per le moto la coltivava fin da bambino e a tutti raccontava sempre di essere molto prudente.

Secondo una prima ipotesi ancora al vaglio degli inquirenti Romagnoli potrebbe aver perso il controllo della moto dopo essere stato colto da malore. Tra i primi ad intervenire i militi della Croce Bianca di Altare avvertiti dal 118 di Savona Soccorso.

Questo è il quarto incidente mortale sulle strade della provincia di Savona in meno di un mese, il terzo che vede vittima un motociclista.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.