IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Profughi, Toti: “Giusto soccorrerli, ma l’Italia non può accogliere tutti e la Liguria è già in difficoltà” fotogallery

Lo ha detto in occasione della sua prima visita ufficiale nel savonese

Regione. “I profughi sono persone che hanno tutto il diritto di essere soccorse da un Paese ospitale come l’Italia, ma non possiamo accogliere tutti quelli che hanno bisogno di trovare un futuro migliore. La Liguria è in difficoltà e vive di turismo, quindi abbiamo fatto presente al Governo Renzi come quello che sta accadendo non sia di aiuto, ma anzi di grande danno per le imprese”. Lo ha detto il presidente della Regione Giovanni Toti in occasione della sua prima visita ufficiale nel savonese.

toti albissola

“Entro la fine dell’estate – ha aggiunto spostando il focus su Genova – il palasport della Fiera sarà sgomberato dai profughi. E’ sempre un minuto troppo tardi perché il Palasport non avrebbe mai dovuto essere stato occupato dagli immigrati, che non dovrebbero arrivare sulle coste italiane in queste quantità, visto che è evidente a tutti che non si tratti solo di richiedenti asilo”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, oggi durante la sua prima visita ufficiale nel savonese.

Sul Cie ha precisato: “Dipende dal ministero dell’interno e dal Governo: noi abbiamo detto che ci sarebbe utile averlo e sarebbe importante che i clandestini venissero espulsi. Bisogna considerare tre punti: che la scelta è del Governo, la collocazione la sceglie il ministro degli Interni e infine, una volta che si fa un Cie, bisogna poi espellere i clandestini, altrimenti è inutile”.

Il presidente conclude parlando dell’apertura della chiesa all’accoglienza: “La chiesa fa la Chiesa, i vescovi fanno i vescovi, i cardinali fanno i cardinali e la politica deve dare delle risposte ai cittadini. Se i vescovi predicano accoglienza e aiuto non fanno altro che il loro lavoro, se un politico cerca di trovare soluzioni per evitare che si acuiscano tensioni sociali che mi sembrano sotto gli occhi di tutti fa il suo lavoro. Quindi se ognuno fa il suo rispettandosi non si creano polemiche, ma la politica è chiamata a dare risposte ai cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sergio Sanguineti

    @SalvaB: Anche qui, come altrove, rammento che, per guerre ecc., in base a Convenzioni Internazionali (firmate da quasi tutti gli Stati del mondo!)i profughi vanno ospitati dai paesi limitrofi o del continente interessato. NON è detto, pertanto, che debba essere sempre e comunque l’Italia a prendersi i “mal di pancia” di ciò che accade anche nelle più remote parti del Globo terracqueo! Se, poi, gli Italiani son stati così furbi da mantenere in sella governanti intrallazzatori e corrotti per ben 70 anni, beh! Cavoli loro!… Non si lamentino, ora, di essere snobbati e fatti invadere da troppa gente che sta mettendo le basi per l’islamizzazione, anche se richiedenti il solito “asilo”, puta casu SEMPRE E COMUNQUE PRIVI DI QUALSIASI DOCUMENTO D’ORIGINE o, spesso, con passaporti FALSI, loro forniti dall’organizzazione che fornisce loro informazioni e documenti falsi, come in questi giorni accertato, con passeurs e intrallazzatori (marocchino-albanesi) in Lombardia e altre zone di confine! Circa i Cristiani, beh! Anche per loro esistono le convenzioni ma anche loro perché sono privi di documenti dopo aver pagati i criminali che li hanno traghettati? non è che, per caso, il business sia innescato dai “pelosamente caritatevoli” che speculano in Italia a spese dei contribuenti? Certo! Forse “anticipano” le sommette per gli scafisti ma, poi, incassano a spese dei contribuenti!… SVEGLIA, ITALIANI!

  2. Scritto da SalvaB

    Sarebbe meglio che qualcuno si preoccupasse per il futuro migliore degli Italiani! L’unica cosa da fare sarebbe accogliere i veri richiedenti asilo politico non tutti quelli che si esimono dal lottare per un paese migliore a casa loro e se ne vanno!

  3. Scritto da Sergio Sanguineti

    …Peccato che nessuno, nella massa degli inetti parassiti citati, fa ciò che realmente dovrebbe fare, mentre – a dover sopportare l’onere di questo lucroso business – restano sempre e comunque i contribuenti italiani, peraltro sempre più tartassati e sbeffeggiati!…