Chiusura ufficio postale Finalpia, Frascherelli non ci sta: "Atto scellerato" - IVG.it
Dissenso

Chiusura ufficio postale Finalpia, Frascherelli non ci sta: “Atto scellerato”

poste finalpia

Finale Ligure. Con una nota dello scorso luglio, la filiale di Savona delle Poste Italiane ha stabilito di chiudere definitivamente l’ufficio postale di FinalPia, Via delle Mimose, a decorrere dal 7 settembre 2015.

La notizia è stata appresa con grande rammarico e disapprovazione da parte dal sindaco Ugo Frascherelli e dall’amministrazione, che commentano così la decisione di Poste Italiane: “Un atto scellerato che provocherà molti disagi ai residenti ma non solo, che si auspica possa essere oggetto di rivalutazione alla luce della densità di abitanti del Rione Pia, luogo scelto anche da villeggianti e da ospiti in virtù del gran numero di servizi disponibili”.

Si legge sulla missiva che “l’intervento di chiusura dell’ufficio avviene in ottemperanza del vigente Contratto di programma 2009/11 e rientra in un piano di efficientamento volto all’adeguamento dell’offerta all’effettiva domanda dei servizi postali in tutti i Comuni del territorio nazionale”, ma nonostante ciò, aggiunge Frascherelli, “l’Amministrazione valuta la futura e definitiva chiusura dell’ufficio postale di Finalpia come un fattore dequalificante per l’offerta finalese, nell’ottica di una distribuzione dei servizi su di un territorio come quello rappresentato dalla Città di Finale Ligure che ha tra le sue peculiarità la grande estensione territoriale dei rioni e delle frazioni”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.