Bitume, vertice in Regione: il Comune conferma il cambio di rotta ma è troppo tardi - IVG.it
Pensarci prima no?

Bitume, vertice in Regione: il Comune conferma il cambio di rotta ma è troppo tardi fotogallery

Il Comune di Savona ha cambiato idea, ma ad oggi non può più fermare la costruzione del deposito

bitume savona

Genova. Si è chiusa con un nulla di fatto (o quasi) la riunione svoltasi stamattina nella sede della Regione tra il neo assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone, il sindaco di Savona Federico Berruti e i rappresentanti di Provincia ed Autorità Portuale.

In attesa del consiglio comunale monotematico e aperto al pubblico che si terrà domani, la nuova giunta regionale ha voluto incontrare gli altri enti che in questi anni hanno valutato e approvato il progetto della Bit srl.

Il sindaco di Savona ha espresso la volontà di voler cambiare la procedura autorizzativa – spiega Giacomo Giampedrone – Avanzare una richiesta del genere, però, non compete al Comune e non rientra nemmeno tra i poteri di un primo cittadino”.

Come già più volte ribadito nelle varie dichiarazioni a mezzo stampa, secondo la Regione l’unico ente che oggi potrebbe riaprire la pratica autorizzativa è l’autorità portuale. L’istituzione guidata dal presidente Gian Luigi Miazza ha però ribadito la sua contrarietà ancora questa e lo stesso farà probabilmente domani in consiglio.

La Port Autority non cambia idea – conclude Giampedrone – e il Comune non ha la possibilità di bloccare l’impianto visto che l’impianto ancora non esiste”.

In un’ottica più ampia, la Regione ha annunciato la propria intenzione di approfondire alcun aspetti del progetto, soprattutto per quanto riguarda la parte ambientale: “Relativamente alle preoccupazione e alle perplessità circa la realizzazione di un deposito di bitume nelle aree affidate all’autorità portuale – si legge in una nota condivisa con il Comune di Savona – la giunta ha definito con l’amministrazione un percorso finalizzato a svolgere un approfondimento riguardo ai potenziali impatti significativi, negativi di tale impianto verificando le fasi progettuali, incluse quelle non presenti nell’ambito dello screening. Tale attività sarà svolta d’intesa e con il supporto di Autorità Portuale di Savona della Provincia di Savona e l’Arpal”.

Dal canto suo, l’assessore regionale all’Ambiente Giacomo Giampedrone, ribadisce che la giunta, “al netto di cosa invece non è stato fatto prima da parte di tutti gli enti coinvolti, assumerà ogni iniziativa possibile per approfondire ogni aspetto ambientale”.

leggi anche
bitume savona
Questione bitume
Bitume, il presidente Miazza: “Certi del nostro operato e c’è la volontà di partire”
bitume savona
Verso un tavolo
Deposito bitume, la Regione ripassa la patata bollente all’Autorità Portuale e al sindaco
protesta bitume consiglio
Interpellanza del m5s
Savona, Consiglio comunale “caldo” sul tema bitume: sarà chiesta la VIA alla Regione
bitume savona
Chiarezza
Bitume a Savona, l’azienda chiarisce: “Tanta confusione, non è catrame e non è pericoloso”
deposito bitume
Il retroscena
Bitume a Savona, la rivelazione-shock: “Il Comune non aveva capito…”
bitume savona
Il parere
Deposito di bitume, Berruti: “Dà valore aggiunto minimo al porto: impatto deve essere piccolo”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.