Atletica leggera

Week end Arcobaleno: Giardina, Bazzicalupo e Mordeglia in evidenza al Maurina

Francesco Rebagliati e Gaia Tarsi bene nel Meeting EAP in Savoia

Savona. Primo sabato di luglio molto intenso per l’Atletica Arcobaleno Savona. La società, prima di tutto, inaugurare un felice futuro a Marta Bizzo e Dario Rebagliati, convolati oltre una delle asticelle più importanti della vita. Mariage al Priamar di Savona, officiato da “don” Franco Romano, allenatore di entrambi da qualche lustro. Folta presenza Arcobaleno tra il pubblico, come logico. Mattatore dell’evento il sempre brillante Giovanni Roetto.

Proseguendo con i sentimentalismi veniamo ad un’altra “coppietta” inseparabile in gara a Tarare, meeting di soli 400 ostacoli, in cui Francesco Rebagliati supera i timori degli ultimi giorni e segna il suo quarto tempo di sempre (54″56) mentre Gaia Tarsi conferma il suo scarso feeling affettivo con gli ostacoli correndoli in 67″55.

In scena ad Imperia il meeting della Maurina, storico appuntamento del calendario ligure. Giacomo Giardina migliora di un centesimo il personale sui 400 (terzo con 50″41), Miriam Bazzicalupo e Veronica Mordeglia corrono un ottimo 1500 (4’44″40 e 4’47″95) giungendo seconda e terza,

Ilaria Viale vince il salto in lungo e segna un buon 62″49 sui 400 metri; Adrea Papanicolau agguanta per un centesimo il terzo posto sui 200 (23″22); record personali con sostanziosi miglioramenti per Maurizio Fiorini (800, 2’04″76), Fabio Granata (3000, 9’33″53), Chiara Aime (100, 13″78), e Andrea Landini (100, 12″20). Segnali di riscossa da Alice Gaiaudi (alto, 1,58); stabile Gioele Buzzanca (disco, 37,31).

Domenica oltremodo calda (38° al momento delle gare pomeridiane) in quel di Chambery, in Francia, per il Meeting inserito nel circuito EAP, totalmente dedicato agli specialisti dei 400 ostacoli, ed a cui hanno preso parte Francesco Rebagliati e Gaia Tarsi.

Francesco vicino al top, a dispetto del super lavoro (tre gare in cinque giorni), con un ottimo 54″46: una ulteriore dimostrazione della maturità agonistica dell’allievo di Sonia Schiavi. Gaia in crescita rispetto alla gara del giorno prima ha fatto registrare il nuovo record personale stagionale chiudendo in 1’06″48.

Tappa EAP giovanile a Biella sabato 4 luglio, Meeting “Gomitolo di lana”. In buona evidenza il giovane telento dello sprint savonese Luca Biancardi, tesserato Centro Atletica Celle Ligure. Sotto lo sguardo attento del coach Angelo Pastorino ha corso due volte ad ottimi livelli gli 80 piani Cadetti: 9″55 in batteria (vento contrario 1,2) e 9″54 in finale (ancora vento contrario 1,1), aggiudicandosi in maniera netta la gara cui hanno preso parte alcuni dei migliori atleti piemontesi della categoria.

Discreto il 5,08 realizzato dal compagno di club Federico Rivera, quinto nella gara di salto in lungo.

Nelle foto: Dario Rebagliati e Marta Bizzo; Francesco Rebagliati e Gaia Tarsi; Gaia Tarsi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.