Varazze, passaggio di consegne al femminile al Rotary Club - IVG.it
Successione

Varazze, passaggio di consegne al femminile al Rotary Club

Gianfranca Tempestini, imprenditore savonese, succede a Laura Manna

Rotary Varazze Gianfranca Tempestini

Varazze. Passaggio di consegne tutto al femminile al Rotary Club di Varazze. Gianfranca Tempestini, imprenditore savonese, succede a Laura Manna alla presidenza del Rotary Varazze e Riviera del Beigua. Fino a pochi anni orsono le donne non erano “accettate” nei Rotary , oggi due esponenti del gentil sesso si scambiano le chiavi del Club.

“Perchè stupirci – afferma Gianfranca Tempestini – se non ci stupiamo ed anzi riteniamo normalità il susseguirsi di cinque, dieci o quindi presidenti maschi? Nel 2015 non ha alcun senso parlare di uomini e donne, occorre ragionare in termini di ‘persone’ e di ‘cervelli’, indipendentemente dal sesso. Ed è questo il messaggio che la commissione distrettuale pari opportunità di cui faccio parte porterà nei Rotary Club liguri dove ancora oggi le donne non sono presenti, ossia Sanremo e Sarzana. Il prossimo anno invece il nostro distretto 2032 avrà il primo governatore donna della sua storia, Tiziana Lazzeri di Genova”.

La cerimonia di passaggio si è svolta giovedì nello splendido porto turistico di Varazze, in presenza di autorità rotaryane, religiose, civili e militari: tra queste il vescovo di Savona Vittorio Lupi, il questore Francesco Nicola Santoro, il past governor Rossello ed i presidenti dei Rotary di Alassio, Sanremo, Novi e Gavi Libarna.

La presidente uscente Manna ha ricordato le iniziative ed i services realizzati dal Club durante l’anno appena concluso, mentre Tempestini ha annunciato il tema “conduttore” del suo anno rotaryano: accanto ai services già deliberati, nel centenario dell’inizio del primo conflitto mondiale il Club si impegnerà nel ricordo e nella commemorazione dei 650 mila morti italiani con conferenze, azioni di approfondimento storico mirate su scuole elementari e medie, visite nelle trincee e nei luoghi simbolo della guerra, concerti e tutto quanto atto a tenere viva la memoria dei nostri caduti e ad onorali.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.