Le bellezze della Val Varatella in una nuova guida turistica - IVG.it
Unità

Le bellezze della Val Varatella in una nuova guida turistica

Borghetto, Toirano e Balestrino hanno unito le forze per promuovere il territorio dell'intera vallata

Balestrino. E’ stata presenta questa mattina presso le Scuderie del Marchese di Balestrino la nuova guida “Val Varatella. I borghi, la natura, gli eventi” edita da Sabatelli. Il volume contiene tutte le informazioni utili sui comuni che costituiscono la valle, cioè Borghetto, Toirano e Balestrino.

“La Val Varatella – ha detto Dario Sabatelli – rappresenta perfettamente cosa sia la Liguria. In pochi chilometri si possono trovare spiagge bellissime, borghi caratteristici, sentieri e boschi unici al mondo. Il nostro turismo sta vivendo un momento particolare. Non bastasse la crisi, di recente sono stati chiusi gli uffici di informazione turistica e quindi è necessario trovare soluzioni per continuare a promuovere il territorio. La guida sarà disponibile presso tutte le strutture ricettive e turistiche del territorio e costituirà un utile strumento in questo senso”.

Oltre a costituire per il turista e il visitatore un utile strumento per conoscere nei dettagli la storia, le caratteristiche e le tradizioni dei tre paesi, la guida rappresenta un concreto esempio dell’importanza della collaborazione tra le diverse realtà del territorio unite non soltanto dalla geografia, ma anche dall’interesse comune nel promuovere le proprie caratteristiche.

Da soli è impossibile fare turismo e l’unione fa la forza – ha sottolineato il sindaco di Balestrino Gabriella Ismarro – Per poter essere competitivi occorre presentare un’offerta turistica puntuale con proposte sempre più ampie. In questo senso, l’entroterra costituisce una risorsa in più da mettere in campo. Lavorare tutti insieme a livello comprensoriale, come parti di un’unica vallata, costituisce una risorsa in più rispetto a quei comuni che fanno turismo da soli. Balestrino ha tante peculiarità che abbinate a quelle di Borghetto e Toirano possono permetterci di essere ancora più vincenti. Oltre a creare insieme per creare una rete e condividere le esperienze cercheremo, ad esempio, di implementare la pulizia dei sentieri per offrire ai turisti percorsi sempre in perfetto stato. In questo senso con il Comune di Borghetto stiamo lavorando per mettere insieme diversi uffici che ci permetteranno di avere una migliore cura del territorio”.

L’importanza del lavoro in team è stata sottolineata dal sindaco di Toirano Gianfranca Lionetti: “E’ stata una fantastica esperienza. Tre cittadine hanno lavorato insieme per fare rete e per valorizzare ciascuno le proprie qualità, che non sono comuni e che sono uniche in Italia. E’ difficile trovare nel mondo bellezze pari a quelle che abbiamo in Italia. La nostra grande pecca è stata la scarsa capacità di valorizzarle in modo adeguato”.

Il sindaco di Borghetto Gianni Gandolfo ha aggiunto ancora: “Ho sempre creduto nell’importanza di valorizzare la Val Varatella. Per il nostro territorio il turismo è tutto. E’ una risorsa della quale non possiamo fare a meno. Il nostro reddito non arriva più dalle fabbriche, perché qui non ci sono quasi più industrie. Quindi occorre puntare sull’accoglienza. E non soltanto su quella estiva, ma anche e soprattutto su quella della bassa stagione. Finalmente abbiamo allargato la nostra turistica su un territorio più ampio e ne sono molto contento. A Borghetto non offriamo solo mare, abbiamo un bellissimo entroterra da valorizzare coi suoi borghi, i suoi castelli, i suoi sentieri, le sue grotte e tutta la cultura che ha alle spalle. Speriamo in un turismo di qualità”.

Borghetto in particolare quest’anno ha visto crescere sensibilmente il numero di turisti che l’hanno scelta come meta delle loro vacanze: “Sono state premiate le nostre idee riguardo il futuro della nostra città – ha aggiunto Gandolfo – Quest’anno abbiamo preso la Bandiera Blu e abbiamo inaugurato un porticciolo che era fermo da parecchi anni. Speriamo di riuscire ad avere risultati ancora migliori una volta che saranno pronti il castello, il parco del Piccaro e la nuova passeggiata a mare. Per il futuro stiamo lavorando a tantissimi altri progetti: i sentieri, le piste ciclabili, i parchi del lungofiume Varatella, le aree del parco ecologico di Servizi Ambientali (che porterà innovazione sulle tecnologie ambientali. Le idee ci sono e sono tantissime. I sindaci devono sognare, ma poi i sogni devono anche diventare realtà”.

Alla presentazione c’era anche il neo consigliere regionale Angelo Vaccarezza, che ha aggiunto: “Essere riusciti a mettere insieme amministrazioni così diverse è un risultato eccezionale. Specie se si considera quanto siamo individualisti qui in Liguria. Non ci si può più permettere di ragionare come città-stato. Il turista che viene qui non sceglie una località in particolare, ma un territorio nel suo complesso, quindi occorre lavorare tutti insieme per portare le proprie bellezze di fronte ad un pubblico il più ampio possibile”.

Il direttore generale dell’agenzia regionale “In Liguria” Enisio Franzosi ha aggiunto: “Per la nostra regione la provincia di Savona è strategica. Il suo settore turistico viene da mesi di crescita, cosa che non avveniva da sei anni. E’ un fattore molto positivo, perché questo settore è composto da tante aziende e persone. Per questo motivo la cosa veramente importante è cercare di fare turismo per dodici mesi all’anno. Il nostro territorio ce lo permette: abbiamo il mare, ma abbiamo un entroterra in grado di offrire molte altre possibilità. In questo senso l’unità di intenti di Borghetto, Toirano e Balestrino è da esempio”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.