Novità hi-tech

Sempre più tecnologico l’istituto comprensivo di Cairo Montenotte

A luglio si inaugura la nuova strumentazione informatica

scuole Celesia Finale: lavagna interattiva

Cairo Montenotte. A luglio l’istituto comprensivo di Cairo Montenotte inaugura la nuova strumentazione informatica nell’ambito dei progetti “Lim-formazione” e “Informatica-mente” finanziati dalla Fondazione “A. De Mari”.

I progetti permettono di rinnovare e razionalizzare hardware e software della scuola con il supporto tecnico per l’installazione del Comune di Cairo Montenotte proseguendo il percorso di rinnovamento delle tecnologie informatiche per valorizzare le potenzialità didattiche e cognitive, consentendo a ciascun studente di assumere parte attiva nella costruzione del proprio percorso di apprendimento e a tutti i docenti di instaurare un nuovo dialogo con i propri alunni e con le rispettive famiglie.

“La scuola – fanno sapere dall’istituto – desidera ringraziare vivamente la Fondazione “A.De Mari” perché le scarse risorse non avrebbero permesso né l’acquisto di queste nuove strumentazioni né la manutenzione di quelle già in possesso ma ormai obsolete. Più specificatamente gli interventi riguardano le seguenti strumentazioni informatiche: 3 lim, 3 proiettori interattivi, 6 pc e relativi monitor e software per la segreteria, 16 tablet per il registro elettronico, impianto wireless. In particolare per la scuola secondaria del plesso di Dego si è provveduto a realizzare la nuova aula di informatica, con l’acquisto di un proiettore interattivo e dodici computer con relativi monitor ed una nuova versione software Net Support School per gestione dell’aula”.

La progettazione per l’uso della strumentazione informatica è finalizzata ai seguenti obiettivi: dare risposte personalizzate a complessi bisogni di apprendimento e, attraverso la versatilità delle lim, stimolare più canali percettivi che incontrano le esigenze di studenti con stili diversi di apprendimento; offrire la possibilità di redigere materiale in formato open source per tutte le discipline salvando e riprendendo il lavoro svolto in classe; rinnovare il modo di fare lezione utilizzando il computer come strumento di formazione sfruttando il web; migliorare i processi di comunicazione sia all’interno che all’esterno dell’amministrazione ed in particolare favorire un costante e diretto rapporto fra scuola e famiglia; contenere le spese attraverso un razionale uso del materiale cartaceo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.