Sanità

Il carcarese Iuri Dotta nominato vice presidente del Collegio dei tecnici sanitari di radiologia medica

Il tecnico dell'Asl 2 Savonese ricoprirà l'importante incarico nel collegio interprovinciale di Genova, Savona e Imperia

Iuri Dotta

Savona. E’ il carcarese Iuri Dotta il nuovo vice presidente del Collegio Professionale Interprovinciale dei tecnici sanitari di radiologia medica delle province di Genova, Imperia e Savona.

Dotta, 40 anni, tecnico sanitario che ricopre il ruolo di amministratore di sistema dipartimentale Ris Pacs nell’Asl 2 Savonese, è stato eletto nel consiglio nell’ambito della ridistribuzione di cariche avvenuta lo scorso 22 giugno dopo le dimissioni del presidente Marco Ciccone.

A capo del collegio è stato invece nominato Antonio Cerchiaro. Questo il messaggio del presidente dimissionario Ciccone: “Ritengo ormai che siano veramente troppi gli anni che ho trascorso a ricoprire questa carica e penso che sia il momento di lasciare il campo a Colleghi più giovani, più motivati del sottoscritto ed in grado di sostenere meglio di quanto io sia in grado di fare le nostre istanze Professionali”.

“Da un po’ di tempo infatti, personalmente, non mi trovo in sintonia con le politiche professionali portate avanti dagli organi della nostra Federazione Nazionale e per questo motivo non credo di essere in grado di rappresentare al meglio la volontà del Consiglio Nazionale e del Comitato Centrale nei confronti di tutti Voi. Noi siamo una comunità di Professionisti uniti da valori condivisi, oltreché da un percorso di studi, che ha senso (come organizzazione) se al centro del nostro operato riusciamo sempre a mantenere il paziente, la persona affidata alle nostre prestazioni professionali. Per la magnifica esperienza che mi avete consentito di fare negli ultimi 15 anni – conclude Ciccone – in qualità di Vostro Presidente sono certo e sicuro che questo è e rimarrà sempre il fine ultimo di tutti Noi. Grazie di cuore”-

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.