IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Vendone ad Alto ripercorrendo la strada di “Fischia il vento”

Il raduno partigiano organizzato dal Comune di Alto e dall’Anpi di Leca d’Albenga

Vendone. Una due giorni “partigiana” dedicata alla tradizione e soprattutto alla Resistenza in ricordo di un personaggio che della conquista della libertà ha fatto la storia: Felice Cascione “U menu” di Imperia.

Il weekend della Resistenza è in programma sabato e domenica, ad Alto, già provincia di Cuneo, ma a pochi passi dalle vallate di Albenga e Imperia. Il paese delle Alpi Marittime  ospita il raduno partigiano organizzato dal Comune di Alto e dall’Anpi di Leca d’Albenga ma con l’appoggio delle Anpi di Albenga, Imperia, Cuneo, Savona e gli Istituti storici della Resistenza ed ell’età contemporanea di Imperia, Savona e Cuneo. Un’idea di Andrea Bronda e di Valter Decia che è il poeta dei partigiani.

Si camminerà a piedi da Curenna, frazione di Vendone, fino ad Alto ripercorrendo la strada dove “Fischia il vento” fu cantata per la prima volta la notte di Natale del 1943. Una sorta di trekking che è stato organizzato dal Paradise ranch di Vendone con il patrocinio dell’associazione Fischia il vento, che attraverso Castellermo arriverà ad Alto, dove Cascione fu ucciso alla fine di gennaio 1944 dopo uno scontro a fuoco con i nazifascisti.

Il programma è stato curato da tempo: sabato alle 18,30 inaugurazione della mostra fotografica sulla Resistenza a cura di Pino Ghisalberti (aperta anche la mostra collettiva di arte contemporanea curata dagli Amici dell’Arte); alle 19 apertura degli stand gastronomici (area tende nel campo sportivo) mentre, alle 21, concerto di Napo, un omaggio a Fischia il Vento attraverso le canzoni di Fabrizio De Andrè.

Domenica, alle 9,30, raduno in piazza San Michele. Dopo la deposizione della corona di fiori al monumento ai Caduti messa e saluti del sindaco di Alto Renato Sicca, orazione di Livio Berardo, presidente dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Cuneo. Alle 12,30 pranzo organizzato dall’Anpi (prezzo fisso 17 euro comprese le bevande, meglio prenotare allo 0174/391821).

Alle 15 Donatella Alfonso, autrice del libro “Fischia il vento. Felice Cascione e il canto dei ribelli” e Daniele La Corte, autore di diversi libri resistenziali tra cui la biografia di Roberto di Ferro “Baletta” trucidato dai nazifascisti a 15 anni, parleranno sul tema «Raccontare la Resistenza».
Alle 16 il concerto, organizzato dall’associazione Corelli, dei «Pulin & the little Mice» dal titolo “Tonight Blues!” chiuderà la due giorni con i grandi classici del blues e del rock-blues.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.