Seconda parte

Cairo, scappa dal centro di accoglienza e rapisce una bimba di 3 anni: arrestato profugo

L'uomo è stato arrestato per sequestro di minore e tentata rapina

Carabinieri

Cairo Montenotte. Tre giorni fa ha dato in escandescenza prendendo a calci le auto in sosta, cosa che gli è costata il ricovero e il trattamento sanitario obbligatorio. Stamattina, poi, è “evaso” dal centro di accoglienza, ha sequestrato una bambina di soli tre anni ed ha tentato di rubare un’auto per fuggire.

E’ accaduto negli ultimi due giorni a Cairo Montenotte. Protagonista un profugo ghanese di 21 anni ospite di “Villa Raggio”. Il 15 luglio scorso l’uomo aveva dato spettacolo in mezzo alla strada, danneggiando le auto parcheggiate. A riportare la calma erano stati i carabinieri di Altare, che non senza qualche difficoltà lo avevano fermato e trasferito all’ospedale San Paolo di Savona, dove era stato sottoposto a Tso. Per lui era anche scattata la denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale.

Non soddisfatto, stanotte il ghanese è scappato dal centro di accoglienza in cui si trovava e questa mattina si è messo in contatto con una famiglia di suoi connazionali da anni regolarmente sul territorio nazionale, alla quale ha chiesto ospitalità. I coniugi, che hanno una figlia di tre anni, lo hanno fatto entrare in casa, ma senza un’apparente ragione ha poi sequestrato la bambina ed è scappato.

I genitori hanno subito allertato i carabinieri e si sono lanciati all’inseguimento del 21enne. Il quale, per facilitarsi la fuga, ha fermato e tentato di rubare un’auto che stava transitando in zona. A fermarlo ci hanno pensato i carabinieri del nucleo radiomobile di Cairo, giunti sul posto appena in tempo.

L’uomo è stato arrestato per sequestro di minore e tentata rapina. Ora si trova detenuto presso il carcere savonese di Sant’Agostino in attesa di comparire davanti al giudice per le indagini preliminari per l’interrogatorio di convalida del fermo.

leggi anche
carabinieri
Tensione in strada
Cairo, dà in escendescenze e danneggia le auto: ricoverato e denunciato

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.