IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Boissano atletica estate, un commento Arcobaleno

Boissano. La seconda giornata di Boissano Atletica Estate ha espresso buoni valori sportivi e riportato l’atletica al centro delle cronache sportive locali.

“Samuele De Varti, che è residente a Garlenda e tesserato CUS Genova, ma con una seconda residenza presso l’impianto sportivo di Boissano, presso cui opera anche come istruttore Arcobaleno e Run Finale, ha fatto gli onori di casa, come si conviene! – ha detto Giorgio Ferrando, rappresentante dell’Atletica Arcobaleno di Celle Ligure – Reduce dall’ottimo 5° posto ai Campionati italiani assoluti, ha centra una gara quasi perfetta (piccolo “pattone” sull’ultima barriera escluso) ed un crono di tutto rispetto, 14.30, realizzato peraltro con vento nullo”.

La giornata non si è conclusa però con la prestazione dell’ostacolista ligure. Nella corrispondente gara sui 100 ostacoli è stata l’alassina Luminosa Bogliolo (CUS Genova) a imporsi a sua volta, con un tempo degno di considerazione: 14.55. Rimanendo negli ostacoli Buon 15.30 di Joanne Ammirati (Maurina Imperia) sui 100, mentre negli 80 ostacoli cadette si è imposta un’altra imperiese, Valeria Brignolo, con un valido 12.74.

Una delle star della serata è stato, una volta di più, l’imperiese Luciano Acquarone in forza all’Olimpia Rimini: Luciano ha centrato la nuova miglior prestazione italiana “all time” sugli 800 correndo in 3.31.00, crono che migliora il precedente record di quasi mezzo minuto!

Ma è certo impresa non facile estrapolare qua e là i migliori riscontri metrici e cronometrici dell’intensa giornata di gare svoltesi presso l’impianto di Via Marici.

Ben 450 gli atleti in gara alla conferma iscrizioni, tra i quali anche una ventina di esordienti, impegnati in gare improbabili e provocatorie, come i 90 metri corsi in curva contromano o i 30 di retrorunning, unitamente alle convenzionali lancio del vortex e salto in lungo, e numerosi atleti FISPES/paralimpici impegnati a conseguire prestazioni utili per le qualificazioni ai campionati mondiali in programma nel prossimo mese di ottobre. Tra loro ottime prove per l’esperto trevigiano Alvise De Vidi, che si è imposto con ottimi crono sia sui 100 che sui 400 rieservati ad atleti in carrozzina.

Molte le società provenienti da fuori regione, in particolare da Piemonte, Lombardia e Toscana, per un happening iniziato con il lancio del martello e le attività per il settore esordienti sin dalle 15.30, per andare a concludersi intorno alle 23.00 con le ultime gare del programma assoluti.
Questa è stata una manifestazione tiratissima gestita con attenzione e coinvolgimento dagli organizzatori dell’Atletica Arcobaleno Savona e Boissano Team, oltre che dal Gruppo giudici gara Fidal presente in forze.

Proviamo comunque ad esporre una carellata dei momenti a nostro avviso più entusiasmanti.
Un bel 400 donne, con affermazione di Giulia Alberti (Bracco Atletica Milano) su Martina Amidei (Aeronautica) e Stefania Biscuola (Arcobaleno) terza con un ottimo 56.42. La torinese Amidei si è imposta anche sui 100 con un buon ricontro cronometrico: 12.13.
Il lanciatore dell’Atletica Piemonte Lorenzo Puliserti fa doppietta: buon 55.62 nel martello (gara in cui il buon Elven Prato trova comunque modo di piazzare un buon 44.06 utile per conquistare la seconda piazza) combinato con 13.45.

A proposito di doppiette, saltiamo al settore giovanile, categoria ragazzi, con le conferme del varazzino Marco Zunino primo sia sui 60 (8.49) che nei 600 (1.41.67).
Nei 60 ragazze gran crono per Beatrice Benaglia che corre e vince i 60 in 8.26.
Buon 38.37 sui 300 cadetti per Edoardo Pozzi (Don Bosco), con il cellese Luca Biancardi buon 2° in 38.80 (per Luca 2° posto anche nel lungo con 5.60).

Rimaniamo nel giovanile ma passiamo ai lanci: la giovane portacolori della Maurina Imperia Silvia Cortese si è imposta nel martello allieve con un probante 43.19. Bella gara nel giavellotto cadetti con l’albisolese Simone Sirello ad un interessante 45.50, misura che gli è valsa il 2° posto alle spalle del lombardo Simone Bonfanti (Lib. Cernuschese) vincitore con un lacio a 47.15.
Giavellotto Allieve alla stellina locale Elena Chiesa, impostasi con la misura di m. 32.31, mentre è Maurizio Giribone (Maurina Imperia) ad aggiudicarsi il giavellotto allievi con miglior lancio over 50, piazzato a 53.82.
Gran gara nel peso allievi, con vittoria per il livornese Alessio Mannucci autore di un miglior lancio a 16.21. Alle sue spalle molto bene anche Giordano Musso (Cus Genova) portatosi a 14.39.

Tornando alle gare per il settore assoluto, Vittoria Giusto (Arcobaleno) si è aggiudicata il salto in lungo con la misura di 5.43, mentre la compagna di squadra Arianna Pisano si è imposta sui 3 km di Marcia.
Bell’800 uomini, con il portacolori del Trionfo Ligure Adeshola Ayotade in grado di importi in 1.56.17 alla coppia spezzina Andrea Del Sarto e Roberto Nicolai (piazzatisi nell’ordine alle sue spalle).
Negli 800 donne si rivede Cassandra Sprenger (CUS Genova), superata nel finale da Alessaia Peduzzi (Atletica 2000 Bordighera) che si aggiudica la gara.
Nel 3.000 uomini ancora una volta prevale la legge del valbormidese Valerio Brignone in forza alla Cambiaso & Risso, nella corrispondente gara femminile Eleonora Serra (Atletica Varazze) perde la volata con la lombarda Irene Ghezzi ma centra un crono comunque positivo di 11.23.48.

Risultati completi della manifestazione possono essere trovati al link http://www.fidal.it/risultati/2015/REG9026/Index.htm

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.