Assistenza domiciliare, il Comune di Vado Ligure vara un appalto da 208 mila euro - IVG.it
Terza età

Assistenza domiciliare, il Comune di Vado Ligure vara un appalto da 208 mila euro

Alassio pranzo anziani Poggio Fiorito

Vado Ligure. Il Comune di Vado Ligure ha deciso di avviare una gara d’appalto per un importo da 208 mila euro per la gestione del servizio di assistenza domiciliare per anziani e disabili residenti nell’Ambito Territoriale Sociale 26, che comprende, oltre al Comune di Vado, anche quelli di Spotorno, Bergeggi e Quiliano.

Il servizio sarà affidato per un anno, dal 15 settembre 2015 al 14 settembre 2016, con la possibilità di una proroga di 6 mesi (alle stesse condizioni) per garantire la continuità delle prestazioni nelle more della nuova assegnazione.

L’assistenza domiciliare consiste in una serie di prestazioni socio-assistenziali a favore di anziani, disabili e nuclei familiari con soggetti a rischio di emarginazione per un totale stimato di 10.337 ore annue. Di qui il calcolo che ha portato a fissare l’importo messo a base di gara, al quale dovrà essere aggiunta l’Iva.

Le domande dovranno essere presentate all’ufficio protocollo del Comune di Vado Ligure entro le ore 12 del prossimo giovedì 3 settembre. La prima seduta di gara è in calendario per il giorno successivo, 4 settembre, alle ore 10, nella sede municipale.

L’appalto sarà aggiudicato all’offerta ritenuta più vantaggiosa per il Comune, sulla base di criteri che terranno conto sia dell’offerta tecnica (massimo 70 punti) sia di quella economica (massimo 30 punti).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.