Ceramisti in lutto

Lutto ad Albisola Superiore per la scomparsa di Luigi Pescio, decano dei ceramisti

lume

Albisola S. Si è spento, dopo lunga malattia, Luigi Pescio, decano dei ceramisti di Albisola Superiore. Aveva 80 anni ed era titolare insieme al fratello Angelo della fabbrica Ceramiche IMA di via alla Contrada. Una fabbrica storica, fondata dal padre Luigi ( Luigin) negli anni ’50 sotto il nome di IMA.

Il padre Luigi fondò La Fenice, insieme al socio Daglio, poi, la Casa dell’Arte sempre con altri soci e infine la IMA che gestì insieme ai figli fino alla sua morte avvenuta nel 1976. I figli proseguirono l’ attività unitamente alla gestione del negozio situato sulla via Aurelia, sempre ad Albisola. Pittori illustri si avvicendarono nella loro fabbrica: Salino, Fontana, Fabbri, Ravano, Bevilacqua, Raimondi, Peluffo e tanti altri. La fabbrica chiuse l’attività nel 2006 per raggiunti limiti di età dei fratelli Pescio.

Coniugato senza figli lascia l’amata, inconsolabile, moglie Bruna, e lascia un grande vuoto ad Albisola dove era conosciuto e stimato da tutti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.