Utilizzati in agricoltura

I droni del Campus di Savona alla conquista del regno delle mele in Trentino

droni

Savona. I droni del campus di Savona in Trentino alla conquista del regno delle mele.  I droni, chiamati in gergo tecnico UAV (Unmanned Aerial Vehicle) dell’Università di Genova sono stati realizzati insieme alla spin off Vision Air e alla Virtual Robotix.

Questo progetto nasce dopo un corso di pilotaggio di droni con certificazione ENAC (tenutosi a marzo scorso allo scopo di formare piloti certificati e volontari specializzati nelle riprese aeree della Protezione Civile). Corso che si è tenuto presso il Campus Universitario di Savona.

Per tutto il periodo estivo Sanzeno sarà animata da TecnoNart, mostra-evento in cui Tecnologia, Natura e Arte sono perfettamente coniugate e integrate tra loro nel rispetto dell’ambiente, della sua rappresentazione, del suo utilizzo e dei progetti ecosostenibili su di esso realizzati. E in Valle di Non è in programma una conferenza, a cui seguirà dimostrazione, all’interno dell’evento TecnoNart a cui hanno collaborato, appunto, anche UNIGE e IIT, oltre ad artisti liguri, e che si sta svolgendo in Trentino e che terminerà il 31 agosto.

In questo contesto verrà illustrato il possibile impiego dei droni liguri, anche in ambito agricolo. Si tratta di apparecchiature multifunzionali molto sofisticate in grado di effettuare ottime riprese aeree, anche in 3D, e a una distanza dal suolo che varia dai 2 ai 150 metri.  Facendo volare il drone con una cadenza ciclica, e raccogliendo da ogni volo varie tipologie di dati geo-referenziati, si possono tenere sotto controllo gli smottamenti franosi e non solo. Con questa logica, appunto, sono molteplici gli utilizzi possibili in ambito di monitoraggio del territorio: dal controllo del livello d’inquinamento, alle ispezioni per verificare lo stato di salute di palazzi ed infrastrutture, alle verifiche di dispersione energetica o dell’usura dei pannelli solari, o a tutto il settore in espansione dell’agricoltura di precisione.

In particolare venerdì 19 giugno dalle 20.30 alle 22.00 si parlerà di SAPRmania: i droni e le nuove frontiere in ambito civile Possibili utilizzi applicativi in Trentino: dall’agricoltura di precisione, alla valorizzazione paesaggistica, al monitoraggio del territorio” con relatori Lorenzo Marcenaro e Giorgio Rinolfi di Vision Air, team di sviluppatori di servizi coi mezzi UAV. Sabato 20 giugno dalle 9.00 alle 12.00 invece è in programma una dimostrazione pratica per illustrare ai visitatori gli utilizzi dei droni nell’ambito della Protezione Civile. Il team è coordinato dal professo Gianni Vercelli con lo staff del DIBRIS (Dipartimento di Bioingegneria, Robotica, Ingegneria dei Sistemi) dell’Università degli Studi di Genova.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.