Dego, inaugura la "Casa dell'Acqua" - IVG.it
Frizzante o naturale

Dego, inaugura la “Casa dell’Acqua”

L'erogatore di acqua sarà installato in piazza Botta

Dego

Dego. Anche Dego avrà la sua “Casa dell’Acqua”. I cittadini, a partire dal 5 giugno (l’inaugurazione è fissata alle 11), la potranno trovare in piazza Botta per acquistare l’acqua naturale e frizzante refrigerata al costo di 0,05 euro al litro.

A spiegare i motivi che hanno spinto l’amministrazione comunale a dotarsi della casetta dell’acqua è il sindaco Massimo Tappa: “I principi che ci hanno guidato sono il rispetto delle politiche ambientali ed energetiche, risparmio delle risorse e riduzione dei rifiuti nonché migliorare le condizioni di vita dei cittadini”.

“Con questa operazione installeremo un distributore automatico di acqua potabile a Km. 0, naturale, gassata, opportunamente microfiltrata, trattata e refrigerata, erogabile alla cittadinanza. Si tratta di moderni impianti di erogazione per la distribuzione di acqua naturale e frizzante tecnologicamente avanzati, in grado di fornire un servizio che rappresenta una sorta di valore aggiunto all’acqua distribuita tramite la rete del pubblico acquedotto” prosegue il sindaco.

“L’attivazione della struttura permetterà una notevole riduzione dell’impatto ambientale, contribuendo alla riduzione della produzione di bottiglie in plastica e del conseguente inquinamento generato dalle attività di produzione e di trasporto a negozi e supermercati, di ritiro delle bottiglie utilizzate e trasporto a centri di trattamento per il riciclaggio, delle operazioni di lavorazione della materia prima secondaria per la realizzazione di prodotti in plastica riciclata”.

“Tali impianti consentono poi di valorizzare l’acqua di rete e si caratterizzano anche come spazi di aggregazione sociale, strumento di comunicazione tra le amministrazioni locali ed i propri cittadini. Appare lungimirante valorizzare le risorse territoriali, soprattutto quando queste sono altresì accompagnate da un notevole risparmio in termini economici per la cittadinanza, considerando soprattutto la difficile congiuntura economica attuale” conclude il sindaco Tappa.

Queste le modalità di utilizzo della Casa dell’Acqua: l’utente deve essere munito di recipienti (bottiglie, caraffe, ecc.); si introduce l’importo dovuto direttamente in moneta oppure tramite carta magnetica e seguirà erogazione dell’acqua. Il pagamento potrà essere effettuato con monete da 5/10/20/50/cent – 1/2 euro utilizzando l’apposita gettoniera. La “carta magnetica” sarà invece disponibile presso esercizio convenzionato, durante il normale orario d’apertura, al costo di 5 euro.

Il servizio sarà disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, salvo brevi interruzioni per manutenzioni ordinarie.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.