Crollo di Laigueglia, inchiesta ancora a carico di ignoti: sotto sequestro la documentazione sulla scuola - IVG.it
Indagine aperta

Crollo di Laigueglia, inchiesta ancora a carico di ignoti: sotto sequestro la documentazione sulla scuola fotogallery video

Laigueglia. Prosegue l’inchiesta della Procura di Savona sul crollo della palestra della scuola con detriti e pietre che hanno invaso il sottopasso ferroviario e i binari, provocando lo stop alla circolazione dei treni per diverse ore. L’area della scuola interessata dal crollo rimane sotto sequestro in attesa dei riscontri peritali e degli accertamenti investigativi disposti dagli organi inquirenti per capire le cause esatte del cedimento. Al momento non ci sarebbero persone indagate, l’inchiesta è aperta a carico di ignoti e si indaga per il reato di cedimento strutturale colposo.

La Procura di Savona ha sequestrato anche tutta la documentazione inerente alla costruzione e manutenzione delle scuole elementari, per capire se ci sono stati errori o difetti nella progettazione che abbiano determinato un crollo così improvviso, che poteva avere pesanti conseguenze. Intanto la scuola resta inagibile in attesa dei controlli necessari sulla complessiva sicurezza statica della struttura. Naturalmente su possibili interventi di messa in sicurezza tutto dipenderà dall’esito dell’inchiesta aperta dalla Procura savonese.

leggi anche
  • Dal comune
    Crollo a Laigueglia, ordinanza del sindaco: “Vietato l’uso della struttura”
    crollo muro scuola
  • Via libera
    Crollo a Laigueglia, riaperta la linea ferroviaria
    Laigueglia crollo muro scuola
  • Sospiro di sollievo...
    Crollo a Laigueglia, il sindaco Maglione: “E’ andata bene…Ora verifiche sulla scuola”
    Laigueglia crollo muro scuola
  • A processo
    Crollo del muro della palestra a Laigueglia, due richieste di rinvio a giudizio per cedimento strutturale e disastro colposo
    Laigueglia crollo muro scuola

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.