Al Priamar di Savona la prima giornata internazionale dello yoga - IVG.it
Meditazione

Al Priamar di Savona la prima giornata internazionale dello yoga

L'appuntamento è nei giardini alberati della ''Fortezza del Priamar'' domenica dalle 17.30 alle 22

yoga

Savona. L’Organizzazione Mondiale delle Nazioni Unite, nel corso dell’Assemblea Generale del 14 dicembre scorso, ha adottato una risoluzione nella quale ha dichiarato il 21 giugno, solstizio d’estate, Giornata Internazionale dello Yoga.Una risoluzione che vanta il sostegno di oltre 170 Stati membri, come dichiara il presidente dell’Assemblea Generale, l’ugandese Sam Kutesa.

La risoluzione, infatti, non è stata formalmente votata ma ha avuto in tutto 177 nazioni co-promotrici, il numero più elevato di consensi mai raggiunto per una risoluzione dell’Assemblea Generale dell’Onu. Nella risoluzione si riconosce che “lo yoga dà un approccio olistico alla salute e al benessere”. Una proposta nata nel settembre scorso dal primo ministro dell’India, Shri Narendra Modi e accolta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che contribuisce a ristabilire l’armonia tra pensiero e azione.

Secondo il segretario generale della Nazioni Unite, Ban Ki Moon, l’antica disciplina orientale, è “uno sport che promuove lo sviluppo e la pace”. Dall’impegno, la passione e l’unione di 7 scuole yoga del territorio nasce quindi a Savona la ”1° Giornata Internazionale dello Yoga”.

L’appuntamento è nei giardini alberati della ”Fortezza del Priamar” domenica dalle 17.30 alle 22. Sarà l’occasione per far conoscere lo yoga e renderlo accessibile a tutti attraverso la condivisione gratuita e promuovere la consapevolezza yogica non solo a livello fisico ma anche su un piano mentale, emotivo, energetico e spirituale.

Il programma prevede che l’evento inizierà con la cerimonia dell’Ohm poi proseguirà con il saluto al sole e durante la serata ci saranno 2 aree allestite per la pratica yoga dove si svolgeranno contemporaneamente lezioni consecutive della durata di 45 minuti l’una, seguite da 15 minuti di musica tradizionale indiana dal vivo. Contemporaneamente sarà in funzione una terza area dedicata allo yoga per bimbi e si potranno inoltre ricevere consigli di terapia Ayurvedica e brevi trattamenti di massaggio Ayurvedico.

L’evento trova anche spazio per la beneficenza in quanto le scuole ospiteranno a partecipare, l’Associazione di Volontariato ”Finale for Nepal” che con grande impegno continua la raccolta fondi in favore delle vittime del recente sisma che ha colpito gravemente il popolo nepalese.

Saranno presenti inoltre alcuni stand che proporranno testi di yoga, consigli di alimentazione vegana, prodotti erboristici completamente naturali, prodotti alimentari biologici, proposte di bioarredamento e bioarchitettura, oggettistica e artigianato indiani e da meditazione.

La serata si concluderà con musica tradizionale indiana dal vivo e una particolare cerimonia di chiusura. L’ingresso alla manifestazione e la partecipazione alle diverse attività, saranno completamente gratuiti e il tutto si svolgerà anche in caso di pioggia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.