Il progetto

A Vado Ligure un palazzo di otto piani al posto dell’ex cinema Ambra

Comune di Vado Ligure

Vado Ligure. L’edificio che in passato ospitava il cinema teatro Ambra sorgerà un palazzo di otto piani ad uso servizi pubblici e residenziale.

Il Settore Ambiente della Regione Liguria ha avviato la procedura per valutare dal punto di vista ambientale la sostenibilità del progetto di riconversione urbanistica dello stabile che si affaccia sull’Aurelia. Sull’area dell’ex cinema e su alcune porzioni di fabbricato è stato elaborato un progetto che prevede lavori di radicale ristrutturazione mediante demolizione e ricostruzione, con modifica di destinazione.

Ad elaborare il progetto è stato l’architetto Roberto Novarese di Vado Ligure per conto della proprietà (Realedil Srl di Torino), il progetto prevede la concentrazione, per tutto lo sviluppo in altezza, della volumetria residenziale tra l’allineamento su via Marconi (strada che collega l’Aurelia con via Gramsci) ed un parziale utilizzo dell’area verso il cortile, con la collocazione nella zona interna del parcheggio privato. Verso via Marconi Il progetto si presenta con un corpo di fabbrica che si sviluppa per otto piani, alla stessa altezza degli edifici circostanti. La superficie abitabile si aggira intorno ai 1.500 metri quadrati. L’accesso pedonale e veicolare è previsto direttamente su via Marconi.

Originale la soluzione prevista per il parcheggio pertinenziale. Si tratta di una particolare tipologia di parcheggio meccanizzato: tre strutture metalliche, collocate sotto l’area del fabbricato, strutturate per contenere rispettivamente 5, 8 e 14 auto, si sviluppano su tre livelli. L’accesso ed il ritiro dell’autoveicolo avvengono con comando elettronico che, automaticamente, libera lo spazio sotto (o sopra ) il parcheggio con la traslazione laterale dei veicoli presenti nella colonna interessata e in seguito abbassano il veicolo da ritirare a livello di corsia di manovra con un breve tempo di attesa.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.