Savona, Parino lancia la bomba: "Mi candido a sindaco e ripulisco la città" - IVG.it
L'annuncio

Savona, Parino lancia la bomba: “Mi candido a sindaco e ripulisco la città”

Il consigliere comunale garantisce: "Mi candiderò qualsiasi sia il risultato delle Regionali. I miei primi due passi da sindaco? Ripulire Piazza del Popolo e il campo rom"

“L’anno prossimo mi candiderò a sindaco di Savona”. Ecco la “bomba” che non ti aspetti: la lancia così, secca e senza preamboli, Alessandro Parino, nel commentare sui social network la visita di questo pomeriggio di Giorgia Meloni al campo rom di Savona.

Parino, attualmente candidato alle Regionali nelle file di Fratelli d’Italia, è stato uno dei savonesi più attivi in questa campagna elettorale, ed anche oggi sarà in prima fila contro uno dei temi che da sempre gli sta a cuore, quello del campo nomadi della Fontanassa. E proprio durante la visita di Giorgia Meloni, oggi pomeriggio alle 15.30, dovrebbe arrivare l’ufficialità della sua candidatura.

“Questa campagna elettorale ha fatto capire a molti savonesi che Savona può essere diversa – spiega l’attuale consigliere comunale di minoranza – tante persone me l’hanno chiesto, e quindi credo sia giusto a questo punto lanciare la sfida, per il 2016, sul Comune di Savona”.

Mi candido a sindaco per rendere la città più bella, pulita e decorosa – è l’annuncio di Parino – Se i savonesi mi daranno il 51%, le prime due cose che farò saranno ripulire Piazza del Popolo e sgomberare il campo rom, restituendo lo spiazzo alla città come parcheggio del campo sportivo della Fontanassa”.

Prima, però, ci sono le elezioni di domenica: e questa mossa, a pochi giorni dal voto, potrebbe essere additata dagli avversari politici come dettata da scarsa fiducia di Parino nella possibilità di essere eletto. “Al contrario – smentisce Parino – è proprio perché confido in un buon risultato che mi lancio in questa sfida. In ogni caso, mi candiderò qualsiasi sia il risultato di domenica: se dovessi essere eletto in Regione non mi dimetterò, farò la campagna elettorale da consigliere, e saranno i cittadini a decidere dove vogliono che io stia“.

leggi anche
  • Strategie
    Savona 2016, scappa anche Tiziana Saccone: “Solo accordi sottobanco, questo gioco mi fa schifo”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.