Crescere sicuri

#SaveTheKidsLife, c’è anche il Museo della 500 di Garlenda fotogallery

Garlenda. Ogni giorno nel mondo muoiono in incidenti stradali 500 ragazzi sotto i 17 anni. Questo il motivo che ha spinto le Nazioni Unite ad indire una maxi campagna dedicata al tema della sicurezza. Il Fiat 500 Club Italia, che assieme alla Polizia Stradale, al Comune e alla ProLoco di Garlenda ha organizzato l’evento “Crescere Sicuri” dal 4 all’8 maggio, ha firmato oggi la Dichiarazione dei Bambini per la Sicurezza Stradale. Tale campagna nata dalle Nazioni Unite ha come finalità sollecitare l’intervento dei governi di tutto il mondo ad adire a favore della tutela dei minori per strada.

#SaveKidsLife è il motto, diventato anche importante hashtag sui social, con il quale ragazzi da tutto il pianeta stanno promuovendo l’amore tramite messaggi scritti su appositi cartelli. Il giovane pubblico intervenuto a Garlenda per la Settimana dell’Educazione Stradale (che si concluderà venerdì 8 maggio) ha contribuito alla causa con i propri messaggi di speranza e insegnamento.

Decine di cartelli son passati di mano in mano agli oltre 100 bambini intervenuti all’evento Crescere Sicuri questa mattina: i ragazzi si sono detti molto soddisfatti e felici di aver avuto occasione di rapportarsi con la Polizia Stradale che mostrava loro l’importante lavoro svolto dalle forze dell’ordine con i loro mezzi speciali, fra cui anche la Lamborghini Gallardo. Dopo la visita al Museo della 500, importante centro di documentazione per l’educazione stradale, i bambini sono diventati i protagonisti della comunicazione #SaveKidsLife per parlare al popolo dei grandi, unendo la propria voce alle centinaia di migliaia di ragazzi da tutte le nazioni che proprio in questa settimana, la “Third Nations Global Road Safety Week” stanno partecipando ad eventi di sensibilizzazione sul tema della sicurezza stradale in tutto il mondo.

Questo pomeriggio si è tenuta inoltre una importante conferenza dal titolo “Tecnica e Sicurezza” a cui hanno preso parte circa 50 ragazzi dell’ITIS di Albenga. I relatori Carlo Giuliani, Commissario Tecnico del Fiat 500 Club Italia, ha illustrato le fasi dalla nascita della FIAT 500 del 1957 ad oggi, Davide Ferri, tecnico di Bardahl ha illustrato alcuni importanti sviluppi tecnologici motoristici, L’Ing. Fossati dell’ADF ha parlato dei 50 anni di autostrada, gli accorgimenti strutturali adottati e quelli in progetto per migliorare le sicurezza su strada ed il famoso sportivo Benedetto Noberasco, Campione italiano classe 600 superstock, ha sottolineato ai ragazzi l’importanza della prudenza alla guida di ciascun veicolo, e di non confondere la strada con la pista.

Altra conferenza aperta al pubblico in programma giovedì 7 maggio con la partecipazione degli ospiti d’onore dell’edizione di quest’anno di Crescere Sicuri, Stefano Guarnieri e Stefania Lorenzini, fondatori dell’associazione Lorenzo Guarnieri. Stefano e Stefania sono gli autori del libro “Felici di Seguirti” e i genitori di Lorenzo, scomparso a 17 anni per l’incuria di un utente della strada.

La violenza stradale è la prima causa di morte dei giovani con età compresa tra i 13 e i 21 anni, tanto che solo in Italia muoiono ogni anno 5000 persone sulle strade. Questo numero enorme è il motivo per cui l’associazione “Lorenzo Guarnieri” da anni si sta adoperando per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importante tema della Sicurezza Stradale.

leggi anche
garlenda
Più sicurezza per tutti
A Garlenda la settimana dell’educazione stradale al Museo 500
educazione stradale
La sicurezza stradale non sciopera
“Crescere Sicuri”: giornata di educazione stradale al Museo Fiat 500

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.