Primavera bestiale

Le torri del Comune di Albenga “infestate” dai nidi di api fotogallery

api torre albenga

Aggiornamento delle 19,10

Albenga. Nidi di api che spuntano all’improvviso sulle torri del Comune, in pieno centro storico ad Albenga.

Situazione che mette in allarme più di un passante che alla fine tira fuori dalle tasche il cellulare e chiama il 115, il numero delle emergenze dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza la zona. Nel tardo pomeriggio è arrivato un apicoltore di Garlenda: il nido è stato bonificato.

Ma non è il primo caso che viene segnalato. Perché nidi di insetti sono stati “avvistati” anche a Porto Mulino. Evidentemente, tra le piazze e i vicoli del centro medievale albenganese, hanno trovato il loro habitat naturale dove vivere.

E che cosa dire di quell’automobilista che due giorni fa che viaggiava a bassa velocità sul lungocenta che si è trovato una biscia che strisciava in mezzo alla strada? Succede anche questo nella storica Albenga. “Il Comune si sta dando da fare cercando di sistemare dove arrivano le segnalazioni dei cittadini”, dice l’assessore Tullio Ghiglione. Certo, qualcosa può anche sfuggire, diciamo noi.

E così tra delfini che giocano alla Gallinara, uno squalo elefante che si affaccia sul lungomare Italia, api che nidificano sulla torre del Comune, bisce che scivolano sull’asfalto non lontano dal fiume cittadino non si può certo dire che ad Albenga non sia una “primavera bestiale”. Abitanti e turisti chiedono comunque al Comune di non abbassare la guardia e di garantire sempre decoro e pulizia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.