IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lanci azzurri nel cielo di Savona: attesa per Silvia Salis, Zhara Bani, Hannes Kirchler e Davide Manenti

Domani alla Fontanassa il 14° Grand Prix Lanci e il 2° Meeting Master Csen

Savona. Domani, sabato 30 maggio, con inizio alle ore 15, andrà in scena il 14° Grand Prix Lanci, 2° Meeting Master Csen.

Nella manifestazione, organizzata da Marco Mura del Cus Savona con il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune di Savona, come di consueto si preannunciano grandi emozioni dai numerosi atleti azzurri che saranno presenti alla Fontanassa.

L’assoluta protagonista sarà la portacolori delle Fiamme Azzurre Silvia Salis (nella foto), che proprio a Savona nel 2011 ha siglato il suo record all-time 71,93. La genovese nel suo palmares vanta una doppia partecipazione alle Olimpiadi, Pechino 2008 e Londra 2012. Due partecipazioni anche ai Mondiali: Berlino 2009 e Daegu 2011. Silvia, dopo alcune stagioni in chiaroscuro, ha ritrovato la forma migliore lanciando già nel 2014 sopra ai 70 metri e punta ai campionati mondiali in programma in agosto a Pechino.

In pedana anche la primatista italiana junior 2015 Sara Fantini (Cus Parma) che questa stagione ha fatto atterrare il suo martello a 60,42. In questa gara si assegnerà 1° Trofeo Decathlon.

Un’altra punta di diamante del Grand Prix sarà Norbert Bonvecchio, atteso in una gara di giavellotto ad altissimo livello tecnico, valida per l’assegnazione del 3° Trofeo Molo 8.44.

In questa specialità anche quest’anno a Savona verrà disputato un “campionato italiano”, vista la presenza dei migliori tre atleti azzurri. Il favorito sarà proprio Bonvecchio che nel 2014 nel meeting tedesco di Halle ha realizzato il suo personal best con 80,37. Un altro sicuro protagonista sarà il poliziotto Roberto Bertolini che nel meeting di Salisburgo di mercoledì ha stabilito la migliore prestazione italiana 2015 con 77,09. A dar battaglia anche il campione italiano del 2013 Antonio Fent (Carabinieri) con un record personale con 75,99.

Nel giavellotto femminile la campionessa italiana universitaria 2015 Eleonora Bacciotti, capace di lanciare l’attrezzo da 600 grammi a 54,57, se la dovrà vedere con l’esperta Zhara Bani (Fiamme Azzurre) che dopo il quinto posto ottenuto nei campionati mondiali di Helsinki 2005 e il bronzo ai campionati europei di lanci 2007, è entrata nell’elite mondiale della specialità, anche grazie alla doppia partecipazione olimpica: Atene 2004 e Pechino 2008.

Passando al lancio del disco, il romano Federico Apolloni (Aeronautica), campione italiano 2015, darà vita al proverbiale duello con il Carabiniere Hannes Kirchler, che vanta la partecipazione alle Olimpiadi di Pechino 2008 e nella scorsa stagione ha scagliato l’attrezzo a 63,33 partecipando agli Europei di Zurigo. Kirchler detiene il record del meeting con 62,62.

Nella specialità di Mirone al femminile la super favorita è la campionessa italiana Under 23 Natalina Capoferri, che vanta una delle migliori misure europee 2014 di categoria con 53,63.

Quest’anno gli organizzatori si sottoporranno ad un autentico tour de force: infatti, insieme al Grand Prix Lanci, si svolgerà il 2° Meeting Master Open organizzato dallo Csen con inizio alle 17,30.

Il piatto forte, come sempre, saranno le gare di velocità con fuochi d’artificio nei 100 metri. Ai blocchi di partenza il campione italiano Under 23 indoor Giovanni Galbieri che vanta 10”45, l’imperiese Enrico Demonte (Fiamme Oro) accreditato di 10”28 e Davide Manenti (Aereonautica) recentemente a 10”52.

Nei 200 in pista ancora Enrico Demonte: per lui su questa distanza un pb di 20”45; nelle corsie affianco l’Under 23 Federico Cattaneo (Riccardi) con pb 21”22 e il savonese d’adozione Fabio Bongiovanni (Trionfo) con pb 21”79.

Nel mezzo giro di pista al femminile saranno impegnati molte delle migliori specialiste italiane. Su tutte Giulia Riva, che vanta un personale di 23”74 e la recente partecipazione ai campionati mondiali nella staffetta 4×100 svolti alla Bahamas.

Si annuncia un grande 400 maschile con uno scontro tra gli avieri Francesco Cappellin, Davide Manenti e il savonese del Cus Genova Andrea Delfino.

Saranno sei ore di grande atletica grazie alla collaborazione dell’assessorato allo Sport del Comune di Savona e degli sponsor che meritano il ringraziamento degli organizzatori e la doverosa citazione: Molo 8.44, Ceramiche Giuseppe Mazzotti 1903, Asics, Decathlon, SportArt, Delfino Gioielli, Club Nautico Savona, Ristorante Giardino del Sole, Cantina Sancio, Amaretti Isaia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.