Balneari, meteo e direttiva Bolkestein minano la stagione. Botta (Cna): "Potrebbe essere l'ultima" - IVG.it
Sospensione

Balneari, meteo e direttiva Bolkestein minano la stagione. Botta (Cna): “Potrebbe essere l’ultima”

Preoccuopano il meteo e la proroga fino al 2020 delle concessioni demaniali messe a rischio dalla famigerata Direttiva Bolkestein

Savona. Una stagione che non parte sotto i migliori auspici da nessun punto di vista. E’ quella che si sta aprendo per i balneari liguri e savonesi in particolare secondo Giovanni Botta di Cna Balneatori.

Per quanto riguarda le prenotazioni – spiega – non siamo neanche sui livelli dello scorso anno. Ma sotto questo aspetto non siamo preoccupati perché poi i clienti arrivano sempre. L’anno scorso abbiamo avuto brutto tempo e questo ci ha tagliato le gambe. Se il tempo ci aiuterà riteniamo sarà una stagione valida“.

Ma a preoccupare è ben altro, cioè la proroga fino al 2020 delle concessioni demaniali messe a rischio dalla famigerata Direttiva Bolkestein: “Questa potrebbe essere l’ultima stagione – spiega senza mezzi termini Botta – La proroga per il 2015 è stata assodata, quella 2010 è sotto giudice. Il Tar della Lombardia e il Tar della Sardegna hanno mandato alla corte di giustizia europea una richiesta di verifica di compatibilità di tale proroga in riferimento alle direttive europee. Cna Balneatori ha fatto ricorso per entrambi i provvedimenti. Attendiamo di conoscere la sentenza, che dovrebbe arrivare tra settembre e novembre”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.