Albissola, l’ex convento diventa Casa Famiglia - IVG.it
Accoglienza

Albissola, l’ex convento diventa Casa Famiglia

don Adolfo Macchioli (direttore Caritas)

Venerdì 8 maggio ad Albissola Marina in via Italia 51 aprirà i battenti “Casa Benedetta Rossello”, una struttura d’accoglienza per persone in stato di disagio sociale, con particolare riferimento al problema abitativo e alle relazioni familiari. Alle 11 presentazione del progetto e inaugurazione: intervengono il vescovo Vittorio Lupi, suor Maria Beatriz Lasalle madre generale Figlie di N.S. della Misericordia, la comunità di famiglie Éleos e le autorità locali.

L’occasione di questo progetto nasce dalla volontà dell’Istituto Figlie della Misericordia, di mettere a disposizione della Caritas di Savona, il proprio convento sito in Albissola Marina, per un servizio innovativo a favore delle persone povere. “Nella Casa famiglia Benedetta Rossello si vuole avviare una attività di accoglienza per persone in stato di disagio sociale, con particolare riferimento al problema abitativo e alle relazioni familiari – spiega don Adolfo Macchioli direttore Caritas diocesana – la conduzione della casa diventa sempre più difficile per nuclei famigliari, soprattutto monogenitoriali, in seguito alla perdita del lavoro”.

Nel pomeriggio alle 17 un incontro dal titolo “Accoglienza, comunità e famiglia: vivere la misericordia”: intervengono Gianmarco Marzocchini delle Famiglie Casa della carità di Reggio Emilia, Laura Labate direttrice di Caritas Chiavari e la Comunità di Famiglie Éleos. Al termine di entrambe le occasioni sarà offerto un buffet e la possibilità di visitare la Casa Famiglia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.