Spese pazze, tutte le cifre dell'inchiesta: soldi pubblici per finalità personali - IVG.it
Spese pazze

Spese pazze, tutte le cifre dell’inchiesta: soldi pubblici per finalità personali

lega nord spese pazze

Liguria. Tutti i soldi pubblici destinati all’ufficio di presidenza, ai gruppi consiliari, spese per l’espletamento del mandato popolare e spese per missioni esterne, sarebbero stati spesi solo ed esclusivamente per finalità personali dai 27 consiglieri regionali liguri indagati dal pm Francesco Pinto per peculato e falso a cui ieri sono stati notificati gli avvisi di conclusione indagine.

Le indagini delle fiamme gialle che hanno messo sotto la lente il periodo dal 2010 al 2012, vedono i consiglieri del Popolo della Libertà percepire indebitamente 97 mila euro (su uno stanziamento a favore del gruppo consiliare di circa 1 milione di euro), i consiglieri del Pd avrebbero percepito 283 mila euro (su uno stanziamento di un milione e 900 mila euro); Lista civica Biasotti oltre 28 mila euro (su oltre 500 mila); Sel poco più di 27 mila (su quasi 390 mila euro); Noi con Burlando 21 mila e 500 (su oltre 400 mila euro); Misto Liguria Viva oltre 74 mila (su 193 mila euro); Misto Riformisti italiani poco più di cinque mila euro (su 60 mila); Diritti e Libertà 650 euro (su 12 mila); Udc oltre 142 mila euro (su quasi 440 mila euro) e Lega Nord quasi 97 mila euro (su oltre 677 mila).

Per quanto concerne l’ufficio di presidenza a Rosario Monteleone viene contestata una indebita percezione di 96 mila euro su uno stanziamento di oltre 588 mila euro, mentre a Luigi Morgillo e Michele Boffa vengono contestate rispettivamente 8.660 euro (su uno stanziamento di 474 mila euro) e di oltre 17 mila euro (su 283 mila).

Infine per i contributi inerenti l’espletamento del mandato popolare, su 86 mila euro, i politici indagati ne avrebbero percepito in maniera indebita circa 11 mila euro e per le missioni esterne, su uno stanziamento di circa 19 mila euro, sarebbero stati usati indebitamente circa 1000 euro.

Più informazioni
leggi anche
consiglio regionale
Il conto
Spese pazze in Regione: rimborsi per viaggi e regali. Il presidente del consiglio: “Norme prima lo consentivano”
Regione consiglio regionale
Spese pazze
Spese pazze, chiuse le indagini: gli indagati sono 27, ci sono anche 2 assessori

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.