IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, si presenta il 38° Corso di Speleologia

Savona. Questa sera, alle ore 21, presso il Salone del Dopolavoro Ferroviario di Savona (via Pirandello 10 r), verrà presentato il 38°corso di speleologia del Gruppo Speleologico Savonese.

Il corso è omologato dalla Scuola Nazionale della Società Speleologica Italiana (CNSS-SSI) ed è diretto da Fabrizio Falco, col quale collaborano cinque istruttori (Maurizio Bazzano, Stefano Basso, Alessandro Falco, Enrico Massa e Rinaldo Massucco) e tre aiuto-istruttori (Gianmario Grasso, Adele Sanna e Raffaella Siri). Chiara Bislenghi si occupa invece della Segreteria del Corso. Sarà articolato in una parte teorica (una serie di lezioni che si terranno tutti i venerdì sera presso il DLF di via Pirandello 10 r) e in una parte pratico-applicativa (cinque esercitazioni in grotta e nel territorio carsico, che si terranno alla domenica).

L’intento del nuovo corso del GSS-DLF è quello fornire a nuovi “adepti” le chiavi del mondo delle grotte e delle acque sotterranee, aprendo loro le porte della Speleologia, una disciplina che riunisce in sé sport, ricerca e avventura e che può essere praticata da chiunque, senza distinzione di età, sesso o capacità fisica. Infatti la ricerca speleologica può essere effettuata a vari livelli di difficoltà, tanto all’aria aperta (con battute alla ricerca di nuove grotte, sorgenti e inghiottitoi), quanto, ovviamente, nelle grotte, all’interno delle montagne.

La speleologia può essere praticata agevolmente a pochi passi da casa, nelle varie aree carsiche del Savonese (Bergeggi, Stella, Finale, Bardineto, Millesimo, Calizzano, Toirano, ecc.), o in varie parti di Italia e del mondo. Speleologi del GSS-DLF hanno infatti condotto ricerche pure in altre regioni (Toscana, Piemonte, Friuli) e in altre parti del mondo (Cuba e Messico).

Le lezioni teoriche del corso, che si terranno tutti i venerdì sera presso il Dopolavoro Ferroviario, sono gratuite e aperte alla partecipazione di tutti gli interessati: saranno trattati i principali argomenti riguardanti la Speleologia (geologia, carsismo, tutela delle grotte e dell’ambiente, tecniche di progressione e di documentazione, topografia e cartografia, organizzazione, soccorso, speleologia nelle cavità artificiali, ricerche scientifiche possibili, ecc.).

Le cinque esercitazioni pratiche (che si terranno alla domenica) richiedono invece l’iscrizione al Corso, l’età minima di 14 anni e la presentazione di un certificato medico attestante l’idoneità fisica a svolgere attività sportive non competitive.

Queste le date e le mete delle esercitazioni pratiche:

– Domenica 19 aprile: l’Arma Pollera e il territorio carsico circostante (Finale Ligure);
– Domenica 26 aprile: Palestra Speleologica di Borgio Verezzi;
– Domenica 3 maggio: Buranco di Bardineto;
– Domenica 17 maggio: Grotta Mala di Finale;
– Domenica 24 maggio: Speleologia di ricerca delle aree carsiche della Provincia di Savona.

Ulteriori informazioni si potranno avere questo venerdì sera alla presentazione del corso, presso il Dopolavoro Ferroviario in via Pirandello 10r a Savona, o sul sito www.gruppospeleosavonese.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.