IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Occupazione abusiva di immobile, nuovo sgombero a Savona: fermati 4 rumeni

Savona. Questa mattina a Savona la Polizia di Stato e la Polizia municipale hanno svolto un altro servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato al contrasto della criminalità diffusa e del fenomeno dell’immigrazione clandestina. In particolare è stato sottoposto a controllo uno immobile dismesso, sito in via Famagosta, dove era stata segnalata la presenza di intrusi.

All’interno, infatti, nel blitz di stamane, sono stati trovati e identificati quattro cittadini di origine rumena, due dei quali, già destinatari di provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Savona, sono stati per questo segnalati alla competente Autorità Giudiziaria.

Una volta allontanati gli occupanti, l’immobile è stato messo in sicurezza e chiuso a cura dell’ente proprietario.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sergio Sanguineti

    Riepilogando: i raglianti di governo caldeggiano affinché i privati ospitino gli “immigrati” (clandestini perché privi di documenti); l’ente proprietario (sicuramente di aria sinistra) li caccia; i raglianti di governo hanno abolito il reato di clandestinità: vengono cacciati i clandestini?; i magistrati espellono (dalla sola città E NON DAL TERRITORIO NAZIONALE) le “risorse” clandestine della Boldrini: la polizia li riporta dal magistrato?… D’accordo che, a fronte di tutto ciò, gli oneri siano sempre a carico dei contribuenti ma pare evidente la spudorata presa per i fondelli, fatto di cui – per il solito ordine di cordata imposto allo zoccolo duro – sono soltanto i compagni comunisti a non volersi accorgere… “Negare e negare sempre e comunque, anche se posti di fronte all’evidenza”, vero, compagni???