Morsa da un cane al mercato di Savona: era senza museruola, il proprietario fugge - IVG.it
La storia

Morsa da un cane al mercato di Savona: era senza museruola, il proprietario fugge

L'episodio questa mattina ai danni di una donna, che ora lancia l'appello: "I cani grandi vanno sempre portati con la museruola"

 Rottweiler

Savona. Un cane senza museruola, tanta gente, una carezza. Un secondo, poi il morso. “E mi è andata bene”. Avrebbe potuto avere conseguenze più serie infatti l’episodio verificatosi questa mattina al mercato di Savona ai danni di R.F., morsa al polso da un cane di grossa taglia.

A raccontare la disavventura la stessa Rebecca (nome di fantasia, ndr), che questa mattina si trovava al mercato quando ha incontrato un anziano che portava con sé un cane di grandi dimensioni (“ma non scrivete la razza, non voglio che vengano discriminati”).

“Mi sono fermata a parlare con lui perché in famiglia abbiamo un cane simile – racconta – e mi ha raccontato di averlo avuto dai figli in custodia per qualche giorno. Il cane, però, non aveva la museruola“. Rebecca lo fa notare all’anziano, ma lui garantisce: “Stia tranquilla, non morde”. La donna quindi lo accarezza.

In quel momento, però, passa un piccolo cane bianco, e quello grande “scatta” come spesso capita. E in quel momento affonda i denti nel polso della donna. “Per fortuna se n’è accorto subito, e si è ritratto, evitando di ferirmi in maniera più seria – racconta Rebecca – ma ho comunque dovuto chiamare l’ambulanza ed andare al pronto soccorso per l’antitetanica. Ora ho il polso gonfio e non potrò lavorare per qualche giorno”.

A “ferire” Rebecca, però, non è l’episodio in sé, quanto il comportamento dell’anziano. “Mentre ero impegnata medicarmi la ferita che sanguinava si è scusato, mortificato. Poi ha detto che avrebbe portato il cane in macchina: ed invece non è più tornato. Quando poi ho parlato con i vigili mi hanno detto che senza le sue generalità non possono fare nulla: ma io in quel momento pensavo alla ferita e non pensavo che l’anziano sarebbe scappato”.

Forse la paura, forse la scarsa confidenza con l’animale dei figli, forse la mancanza di un’assicurazione: quale che sia la ragione, l’anziano è fuggito e per la donna non arriverà alcun risarcimento. Ciò che le sta più a cuore, però, è altro: “I cani grandi dovrebbero girare sempre con la museruola. Scrivetelo. Bisogna dirlo alla gente: basta pochissimo perché un momento come un altro si trasformi in un dramma”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.