Firme false dei consiglieri di minoranza, sospeso il Consiglio comunale a Pietra Ligure - IVG.it
Non in regola?

Firme false dei consiglieri di minoranza, sospeso il Consiglio comunale a Pietra Ligure

consiglio comunale pietra

Pietra Ligure. Il presidente del Consiglio Comunale di Pietra Ligure Franco Bianchi ha ritenuto di annullare la riunione del parlamentino pietrese prevista per oggi alle 18:00. Nel mirino del Presidente, infatti, alcune firme dei consiglieri di minoranza non ritenute autentiche su interrogazioni e interpellanze, compresa la ultima comunicazione di non partecipazione al Consiglio comunale fatta pervenire dai consiglieri di minoranza Carrara, Mattea e Bonfiglio. L’unica firma autentica sarebbe quella di Giancarlo Cutturini.

Nel verbale redatto in presenza del sindaco Dario Valeriani, del segretario generale del comune Fiorenza Orio e del comandante della polizia municipale Raffaele Bertellini, il presidente Bianchi cita anche le numerose assenze del consigliere comunale Carla Mattea.

Già nel corso dell’ultimo Consiglio comunale il consigliere Carrara aveva chiesto di rinviare la seduta per il 30 aprile, con al centro la modifica dello Statuto dell’Unione dei Comuni “Riviera delle Palme e degli Ulivi” e il recesso dalla medesima Unione, la cui delibera doveva essere approvata dal Consiglio comunale pietrese entro il mese di Aprile.

E proprio la mozione, presentata dal consigliere Mario Carrara, in data 17.04.2015, Prot. in arrivo n. 10317, avente per oggetto: “ Linee guida per la modifica delle competenze attribuite all’unione dei Comuni, da tenersi da parte dei rappresentanti del Comune di Pietra Ligure”, sarebbe stata sottoscritta dai tre esponenti della minoranza con firme non autentiche.

La bagarre pietrese sull’Unione dei Comuni “Riviera delle Palme e degli Ulivi”, anche alla luce di questa sospensione del Consiglio comunale, prosegue e nella prossima seduta del 6 maggio, alle ore 18:00, non mancheranno certo i botta e riposta tra maggioranza e minoranza.

Intanto il verbale è stato inviato anche alla Prefettura e alla stazione dei Carabinieri di Pietra Ligure per le indagini del caso sull’autenticità delle firme presentate dai consiglieri di minoranza.

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.