IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni regionali, Fulvia Veirana: “Candidata con Paita, rinuncerò alla Cgil”

La sindacalista pronta a dimettersi dalla segreteria della Camera del Lavoro di Savona

Savona. “Raffaella Paita mi ha proposto la candidatura nel listino a suo sostegno alle prossime regionali. Ho deciso di accettare la candidatura”. Fulvia Veirana, segretaria provinciale della Cgil a questo punto dovrà rinunciare all’incarico.

“Come sapete la mia storia é totalmente legata al sindacato. Io sono una dirigente della Cgil e, quando il listino sarà depositato, decadrò automaticamente dal ruolo di segretaria della Camera del Lavoro – spiega infatti Veirana –  Come sindacalista, in questi anni, ho seguito decine e decine di crisi aziendali. Ho sempre potuto contare sull’appoggio della regione che ha sempre dato grande importanza alle ragioni del lavoro e si è sempre confrontata con i sindacati”.

Quanto alle prossime elezioni la sindacalista spiega di “aver accettato perché molte vertenze non sono ancora risolte e non possiamo affidarle a chi non vive più o non ha mai vissuto in Liguria, non se ne é mai occupato e quando ha governato non ha certo dato dimostrazione di rappresentare gli interessi del lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pinco
    Scritto da pinco

    http://www.ivg.it/2015/04/melgrati-attacca-veirana-rincorrere-scalza-renzi-ha-pagato-il-premio-e-la-candidatura-nel-listino/
    Già un resoconto molto accurato, anche se non si è di FI e non piace l’autore non si può che prendere atto…
    Certo che… una rappresentante del sindacato di sinistra, anche se cinghia di trasmissione del PD, che accetta di entrare nel listino, facendo a fettine ogni principio di democrazia elettiva, quel vergognoso metodo di nominare le persone senza che debbano nemmeno essere votate… non mi pare molto sindacale e anzi mi pare in conflitto con qulasiasi pseudo-principio che ci siamo sentiti sciorinare retoricamente e senza tregua dai sindacalisti professionisti!Pari opportunità… democrazia…facilità di accesso per tutti… meritocrazia…sistemi elettivi trasparenza, correttezza…tutte minchi@te!
    Io questa “candidatura” la ritengo una cosa davvero poco edificante. Capisco che i vantaggi di un consigliere regionale, non ultimo lo stipendio siano alettanti ma….

  2. Scritto da Roy

    MELGRATI DOCET
    Poi, facendo le pulci agli avversarsi, Melgrati aggiunge: “Se vogliamo poi discutere della savonese nel listino del Pd, non possiamo evitare di parlare di quella Fulvia Veirana sindacalista di Savona alla guida della camera del lavoro Cgil da due anni succeduta al marito Rossello il quale con un avvicendamento tutto in famiglia, le ha lasciato il posto in eredità (anche qui non senza maliziosi commenti della stampa) per trasferirsi alla Cgil di Genova; praticamente un regime tutto casa e sindacato. Quello stesso marito, Francesco Rossello della Cgil di Genova, che scrive sul suo profilo Facebook che vuole un sindacato autonomo dai partiti. Bravo. Inizia a dire a tua moglie di rinunciare al comodo posto nel listino regionale. Fulvia Veirana, quella che correva scalza per omaggiare Renzi a Villanova. Per chi non ricordi il nome di questa Fulvia Veirana, ex iscritta al Pci prima di riparare nel sindacato ‘rosso’, basta ricordare appunto l’episodio della visita del presidente del consiglio Matteo Renzi alla Piaggio di Villanova d’Albenga del novembre scorso, dove la nostra ‘pasionaria’ di sinistra lo rincorse scalza per poterlo incontrare sulle piste dell’aeroporto suscitando non pochi ironici e coloriti commenti di stampa”.

  3. Scritto da Tin Soldier

    E’ una vergogna… Il Sindacato, come al solito, ridotto a trampolino di lancio dell’aspirante di turno alla poltrona. La Cgil in sciopero contro il governo Renzi e la segretaria della Camera del lavoro che si candida alla Regione con una renziana scelta con primarie inquinate contro Cofferati. Che tristezza! Apriamo gli occhi e mandiamo tutti a fanKulo.

  4. Scritto da Roy

    Dopo aver brillantemente risolto tutti i problemi dei lavoratori una meritata carriera per la pensione fa sempre comodo

  5. Carlo M.
    Scritto da Carlo M.

    Io sarei curioso di sapere il rapporto di stipendio tra segretaria provinciale della CGIL e consigliere regionale. Direi 1 a 4. Mi sa che anche questo può essere un argomento convincente.